Genoa, quei nodi da sciogliere

14.05.2018 11:10 di Franco Avanzini articolo letto 703 volte

Campionato in dirittura d'arrivo e mercato che si sta avviando alla sua apertura naturale. Voci che si susseguono sia in entrata che in uscita. Dopo la riconferma di mister Ballardini, occhi puntati su almeno tre elementi che vestono il rossoblu, Perin, Izzo e Laxalt.

Il portiere sembra sempre più lontano da Genova. Su di lui ci sono la Juventus (soprattutto) ma anche Napoli, Roma e, forse, qualche altra squadra, non solo italiana. Più squadre ambiscono al numero uno genoano più la posta potrebbe alzarsi. I bianconeri cercano soprattutto un dodicesimo da porre dietro a Szczesny ma con possibilità di andare tra i pali senza problemi. Prossimi giorni importanti nei quali gli incontri tra il d.s. Marotta e la dirigenza genoana non mancheranno certamente.

Il Napoli deve sostituire Reina che di fatto è già passato al Milan. Porta sguarnita anche se i campani guardano anche alla Germania (Leno?) oltre che al nostro paese (appunto Perin), La Roma ha Alisson, una certezza e cambierebbero il portiere solamente se il brasiliano dovesse lasciare la Capitale.

Armando Izzo è tornato in campo contro il Benevento palesando ancora una forma non propriamente ottimale dopo il lungo infortunio. Dei tre giocatori sembrerebbe quello che abbia più possibilità di restare in rossoblu, tanto più che la sua stagione da gennaio ha subito uno stop improvviso.

Diego Laxalt ha le valigie pronte anche se ancora non esistono veri e propri acquirenti per l'esterno di sinistra uruguaiano. Inter e Torino ma anche l'Atalanta sembrerebbero sulle sue tracce. Probabilmente però i movimenti per il giocatore cominceranno più avanti.

In entrata certo Mimmo Criscito che ieri ha salutato San Pietroburgo e da metà settimana dovrebbe esser in Italia; assieme al lui il giovane Cristian Romero proveniente daglia rgentini del Belgrano (è un difensore centrale ma può giocare pure a destra). Tra le voci sembrerebbero piacere al Grifone Stulac del Venezia (ma la concorrenza potrebbe aumentare) e Viola del Benevento (voci arrivate direttamente dalla Campania ma tutte da verificare).

Per il momento ci fermiamo qui in attesa di novità sia in entrata che in uscita. Da una parte dovrebbero lasciare infatti il Gnoa pure Rigoni, Rossettini, Taarabt e altri elementi in una rosa assolutamente da sfoltire mentre Pandev e Spolli resterebbero almeno per un'altra stagione. Da valutare infine la posizione di Rossi e Lapadula, in questo caso toccherà anche a mister Ballardini decidere sul da farsi.