Genoa, una rosa da sfoltire

04.08.2018 11:48 di Franco Avanzini articolo letto 1081 volte

Alcuni giocatori sono sul piede di partenza dal Genoa, una società che deve sfoltire una rosa che al momento appare in effetti troppo corposa. La lista definitiva da consegnare alla Lega Calcio infatti dovrà essere al massimo di 25 giocatori. Ecco quindi che per la dirigenza rossoblu è giunto il momento di lasciar partire alcuni elementi che comunque non troverebbero spazio nella prossima imminente stagione calcistica.

I nomi di cui parliamo principalmente sono quelli di Jawad El Yamiq, Andrej Galabinov e di Gianluca Lapadula. Il marocchino si sta allenando assieme ad alcuni compagni al Centro Sportivo Signorini. I colleghi di tuttomercatoweb.it hanno sondato il terreno e scoperto in esclusiva che al difensore sembrerebbe interessata la squadra turca del Rizespor. Possibile che l'affare giunga a conclusione.

Per Andrej Galabinov invece si muovono società di Serie B. La sua permanenza nella massima serie appare quanto meno in bilico per la prossima stagione. Il bulgaro è appetito infatti dalla Salernitana ma sulle sue tracce c'è pure l'Hellas Verona. Sarà una bella lotta tra le due squadre (sempre che non se ne aggiungano altre) per riuscire ad ottenere le gesta dell'attaccante.

Infine Gianluca Lapadula: la sua situazione resta sempre in bilico. La sua permanenza al Grifone appare sempre più debole. Dietro al centravanti italo-peruviano da tempo c'è l'Udinese che però non ha ancora affondato definitivamente il colpo. Così non mancano altre pretendenti per il giocatore offensivo. Il Parma è una delle società che vorrebbero poterlo acquistare. Proprio gli emiliani la settimana prossima potrebbero decidere di velocizzare l'operazione giungendo a positiva conclusione.

Altri genoani comunque sono sul piede di partenza. Il giovane Raul Asensio ha prolungato col Genoa ma andrà in prestito altrove per proseguire nel percorso di maturazione mentre Brlek ha deciso di puntare verso la Svizzera quale sua prossima destinazione. Andrà al Lugano anche se sulle sue tracce c'erano formazioni turche. In questo caso la decisione è stata presa dal calciatore stesso. Da decidere il futuro di Zanimacchia che ha ben impressionato nei due ritiri da lui effettuati (a Neustift e Brunico), lasciarlo partire in prestito oppure tenerlo all'interno della rosa genoana?