Cagliari, basta un pareggio per la permanenza in Serie A

16.05.2019 11:08 di Franco Avanzini   Vedi letture

Un punto per la salvezza. Il Cagliari arriva a Genova con la speranza di tornare nell’Isola con almeno un pareggio che gli permetterebbe di festeggiare la permanenza in Serie A. La squadra sarda in questo ultimo periodo soprattutto ha un po’ mollato gli ormeggi dopo una stagione tutto sommato tranquilla senza grandi sbalzi soprattutto verso il basso. Reduce da tre sconfitte consecutive, i rossoblu non assaporano il successo dalla partita interna contro il Frosinone dello scorso 20 Aprile quando un rigore di Joao Pedro bastò per incamerare l’intera posta in palio. E il pareggio non esce sulla ruota della squadra dei Quattro Mori dal 14 aprile con l’1 a 1 di Torino in casa dei granata.

Cagliari che vanta un grande ex genoano tra le sue fila. Si tratta di Leonardo Pavoletti che con il Grifone ha giocato dal 2015 al 2017 scendendo in campo in 45 circostanze e realizzando 23 reti. Dopo una breve ed infruttuosa parentesi a Napoli, il bomber toscano è approdato sull’Isola dove si è messo in mostra grazie alle sue capacità realizzative. Ad oggi ha vestito la casacca sarda in 63 occasioni realizzando 25 gol. L’ultima proprio sabato scorso nella sconfitta interna contro la Lazio.

Ovviamente il Cagliari non è solamente Pavoletti. Joao Pedro è certamente elemento pericoloso sotto porta. Il suo arrivo con la squadra del tecnico Maran è datato 2014. Il centrocampista brasiliano ha già messo la maglia rossoblu in 141 circostanze realizzando 37 reti e dimostrandosi un cecchino praticamente infallibile sui calci di rigore.

Tra gli ex genoani ci sono pure Valter Birsa che di fatto a Genova ha solamente fatto una toccata e fuga con sole nove presenze e Fabio Pisacane cresciuto nelle giovanili del Genoa con una presenza in prima squadra contro il Catanzaro.