Cesare Prandelli: "Avrei voluto iniziare una nuova stagione col Genoa"

Saluti conclusivo per Cesare Prandelli che si commiats definitivamente dal Genoa dopo la salvezza ottenuta non senza patemi d'animo
20.06.2019 18:12 di Franco Avanzini   Vedi letture

In un Centro Sportivo Signorini in piena ristrutturazione, ha parlato l'oramai ex tecnico del Genoa Cesare Prandelli. Questi i concetti espressi.

'Non amo molto parlare ma nel contesto é giusto farlo. Volevo ringraziare tutti coloro che hanno lavorato. Nessuna polemica da parte mia perchè l' educazione e il rispetto sono importanti"

"Tanto rimpianto perchè credevo di costruire qualcosa e pareva iniziassimo a farlo. Volevamo condividere progetto e gestione"

"Nel calcio basta un episodio e il rigore contro la Roma é stato quelli che ha cambiato la nostra stagione. Se avessimo segnato contro la Roma ci saremmo salvati con 3 gare di anticipi"

"Non ho ancora programmi per il futuro, ci tenevo ad essere qui"

"Questa piazza ha una un a potenzialità straordinaria. Nel calcio moderno i tifosi si allontanano ed é un errore. Occorre avvicinarli accettando pure le critiche "

"Ci sono grandi energie e forze che vanno unite e qualche volta ci siamo sentiti soli. La potenzialità di questa società é enorme"

"Non mi sono mai pentito di esser venuto al Genoa. Il tifoso va preso per mano e deve fare un percorso anche tecnico. Chi scende qui in campo deve avere grande carattere'

"Quando la società parla di bilanci non si può obiettate. Speravo solo che venisse sostituito per il meglio. Ho ereditato una situazione gestita da altri'

"Quando arrivi in una piazza nuova c'è molto da fare. Noi abbiami cercato di cambiare per migliorare le individualità dei giocatori"

"In certi momenti sembrava  aver trovato la strada giusta. Quando cambi non tutto funziona anche a livello di sistemazione in campo dei giocatori. Da dietro abbiamo sempre fatto fatica a giocare"

"Se fossi rimasto avrei chiesto la condivisione di un progetto tecnico"

"Purtroppo ci sono stati pensieri diversi che non si trovavano e quindi ognuno ha preso la propria strada. Evidente che volevo iniziare una nuova annata" 

 "Molti i momenti di gioia dal punto di vista umano. Probabilmente avrei dovuto convincere tutti, proprio tutti, perchè mi sono sentito un po' solo in qualche momento"

"Il calcio é come la vita e il rapporto resterà molto solido. Questa società é molto forte, occorre unire le forze sfruttando le risorse umane" 

"I ritorni di Sarri e Conte sono una garanzia per la Serie A. A Firenze é arrivato un personaggio molto estroverso e i tifosi viola hanno bisogno di persone così. Totti via dalla Roma? L'ho trovato sincero ma ferito nel suo profondo"

"Col Genoa é un divorzio consensuale"