Davide Biraschi da Neustift: "Con mister Andreazzoli potremo divertirci"

Ha parlato alla stampa presente a Neustift in Val Stubai, Davide Biraschi, da quattro anni al Genoa; uno dei veterani della squadra
14.07.2019 11:18 di Franco Avanzini   Vedi letture

Davide Biraschi, roccioso difensore del Genoa, ha parlato alla stampa presente a Neustift dove la squadra è in ritiro in preparazione della prossima stagione agonistica 2019/2020. Tante le voci di mercato che lo contraddistinguono in questa sessione di mercato ma lui spazza ogni dubbio: "Certamente resterò al Genoa. Penso solo a questa squadra che ritengo una grande famiglia dove mi sono perfettamente integrato". Sulla retroguardia spiega: "E' rimasta quella dello scorso anno e in più è arrivato quale rinforzo Zapata. Lo stiamo aspettando, sicuramente la difesa è molto forte".

Proprio la difesa appare il reparto più rodato: "Ci sono giocatori importanti come Mimmo Criscito che ci da una grande mano dal punto di vista mentale; Zapata dell'esperienza e poi c'è Romero che ha grandissime qualità". Nuovo il tecnico, mister Aurelio Andreazzoli, ecco come a pensa, su di lui, Davide Biraschi: "Al momento lo studio è la parte che maggiormente lo ha coinvolto, a lui piace molto giocare con la palla a terra; non ama che venga gettata via. Ci potremo divertire per davvero con lui". 

Uno sguardo indietro, alla scorsa stagione: "Vogliamo rifarci. Lo scorso anno eravamo partiti bene poi c'è stata una flessione e alla fine ce l'abbiamo fatta a restare in serie A solamente all'ultima giornata". Sul nome dei giocatori nuovi arrivati in ritiro, quello che lo ha colpito di più è stato: "Pinamonti. E' molto giovane ma ha grande forza fisica e una grande voglia di mettersi in mostra".

Biraschi e il Genoa: "E' una seconda famiglia per me. Non mi posso vedere da altre parti se non qui. Prima c'è Roma che è casa mia poi il Genoa". Il rapporto col capitano, Criscito: "Siamo come due fratelli. Lo vedo così perchè, quando lo scorso anno ero stato fuori per due gare, mi aveva preso lo sconforto e lui mi è stato vicino. Ho apprezzato molto il suo gesto. E' una grande persona e un grande capitano che fa bene a questo gruppo".

Tornando all'ultima stagione, un'andata positiva poi al ritorno il crollo: "Annata particolare - prosegue Biraschi - Dopo l'inizio è arrivato un momento di confusione nel quale non riuscivamo più a vincere. Arrivano alcuni malumori ma poi, per fortuna, alla fine siamo riusciti a centrare l'obiettivo". Concorrenza con Zapata? "La concorrenza fa bene alla squadra. Ci obbliga a dare di più". Riscattare l'ultima stagione: "Assolutamente si. Vogliamo fare vedere a tutti che non siamo quelli dello scorso campionato. Il mister ha grandi idee, possiamo fare bene". 

Due battute infine su un paio di giocatori, Sanabria che ha risentito lo scorso anno del finale di torneo dopo il rigore sbagliato contro la Roma e Pandev nel nuovo ruolo di regista: "Toni ha grandi qualità, deve prendere fiducia. Può diventare un grande campione. Pandev per me può giocare in tutti i ruoli viste le capacità che ha".