Domenico Criscito a SKYSport24: "Non esistono Genoa e Samp dinanzi a queste tragedie"

14.09.2018 14:58 di Franco Avanzini articolo letto 314 volte
Fonte: skysport24

Due minuti prima era passato su quel maledetto viadotto, Ponte Morandi. Poi, la catastrofe con 43 vittime causate dal crollo dello stesso. Domenico "Mimmo" Criscito ha parlato di quanto avvenuto ai microfoni di SKYSport24: "Un giorno, quello, che ricorderò per tutta la vita. Ero passato di lì sopra solamente un paio di minuti prima. Era un ponte che tutti attraversavamo quotidianamente, per i genovesi senz'altro da quel 14 agosto è cambiato molto. Noi calciatori lo passavamo giornalmente per andare ad allenarci".

Il calcio può avere un ruolo importante in questa tragedia: "Noi rappresentiamo Genova nel mondo del calcio e diventerà ancora più importante farlo dopo quanto avvenuto.  Al funerale mi hanno colpito moltissimo il numero elevato di persone presenti, mi ha fatto pensare molto. Potevo esserci io con la mia famiglia, sono stato fortunato, altri no".

Funerali seguiti assieme al capitano della Sampdoria Quagliarella: "Non esistono Genoa e Sampdoria in questi casi ma esiste solamente Genova. I genovesi si sono uniti nel dolore al di là del colore delle bandiere". Capitani di squadre genovesi ma entrambi napoletani: "Genova somiglia tanto a Napoli, è più piccola come città ma sono due città con caratteristiche simili. Io sono arrivato a Genova nel 2001, i miei figli sono nati qui, Genova è casa mia. Ha storia, è bella e merita di esser visitata".