Genoa, cinque ragazzi della Primavera aggregati alla prima squadra

Prosegue il buon momento della Primavera del Genoa che sta mietendo successi in campionato e vede alcuni dei suoi elementi aggregati alla prima squadra
13.11.2019 11:06 di Franco Avanzini   Vedi letture

Una delle prerogative per una società di calcio di medie dimensioni è quella di lanciare i giovani del proprio settore giovanile. In casa Genoa proprio il comparto inerente ai ragazzi della Cantera è molto importante e viene curato nei minimi dettagli. Un passo importante per poter mantenere a certi livelli una società calcistica ma anche per sviluppare propri talenti da mettere in mostra in giro per il nostro paese, ma non solo. Così è evidente come gli allenatori passati in questo ultimo periodo dalla società di Villa Rostan abbiamo sempre avuto un occhio di riguardo per i ragazzi che operano dalla squadra Primavera in giù con la speranza di trovare nuovi talenti da mettere in mostra nel calcio che conta.

Non è da meno evidentemente il mister attuale Thiago Motta che, peraltro, proprio da un settore giovanile arriva, quello del Paris Saint Germain, dove aveva lavorato con la formazione Under 19. Di certo un allenatore propenso a lavorare coi giovani e questo naturalmente è un punto di inizio davvero interessante e importante per la società ligure. Così non c'è da stupirsi come abbia fin da subito pensato a lanciare Agudelo (classe 1998) e soprattutto abbia dato fiducia a Denilho Cleonise (classe 2001) facendolo entrare in campo in una gara tutt'altro che semplice, su di un terreno di gioco che avrebbe potuto mettere paura a molti come il San Paolo di Napoli. 

E in questi giorni in cui la rosa della squadra è rimaneggiata per la partenza dei vari Nazionali verso altri lidi in giro per il mondo dove sono impegnati con le loro formazioni ecco che altri ragazzi hanno la possibilità di allenarsi coi più grandi. Nella tornata odierna, oltre a Cleonise, altri quattro elementi della squadra del tecnico Luca Chiappino sono stati aggregati a Pegli. Si tratta di Eboa, Masinie Zennaro (tutti centrocampisti) e dell'attaccante Moro. Chissà che prossimamente, magari quando la classifica sarà meglio sistemata, l'allenatore rossoblu non decida di alcniare qualche altro ragazzino.