Genoa, la stagione dei...difensori: una sorpresa e un giovane emergente

La stagione 2018/2019 per i difensori non è stata totalmente negativa. Due i giocatori su tutti che si sono elevati: Davide Biraschi e Cristian Romero
30.05.2019 10:32 di Franco Avanzini   Vedi letture

Una difesa impenetrabile fa già mezza squadra. Si potrebbe dire così soprattutto se si guarda alle squadre che puntano alla vittoria dello scudetto. Chiaramente, nel suo piccolo, anche le formazioni come il Genoa che lottano per obiettivi certamente meno importanti, puntano molto sulla retroguardia. In questa stagione le cose sono andate...benino. Intendiamoci nulla di clamorosamente negativo ma di certo si poteva fare di più. Nel contesto generale però due giocatori si sono elevati su tutti, in pratica i migliori del campionato appena finito non solamente per quanto riguarda il reparto arretrato ma di tutta la squadra.

KORAY GUNTER: il turco-tedesco non ha trovato molto spazio in questa stagione. E questo fatto lo ha certamente penalizzato. Così le sue apparizioni non sono certamente state da ricordare. Basti pensare al gol subito contro il Cagliari quando lasciava a Pavoletti ampio spazio per girarsi e battere Radu. Un peccato  non di gioventù bensì proprio dell'ABC del manuale del difensore perfetto.

DOMENICO CRISCITO: tornato dalla Russia con tante speranze, il capitano del Genoa ha disputato un torneo tra alti e bassi. Di certo ha sempre dato l'anima per questa squadra e sotto il punto di vista delle motivazioni e dell'impegno nulla a di che rimproverarsi. Capitano, genoano dentro, ha patito sino all'ultima giornata e, subito dopo, ha gridato a gran voce che una stagione del genere non la vorrà più passare. Il gran gol contro la Lazio al Ferraris è stata la cosa più bella stilisticamente parlando ma probabilmente molto più pesante è stato il gol su rigore contro il Cagliari per un punto che, all'atto pratico, è servito eccome nella corsa alla permanenza in Serie A.

DAVIDE BIRASCHI: una sorpresa per abnegazione e attaccamento alla maglia. Ha sempre dato tutto e di certo è sempre stato il migliore soprattutto quando la squadra si disponeva a tre dietro. Nella "quattro" ha patito un po' fino a esser messo in panchina. La sua voglia di campo però gli è rimasta dentro sino a riportarlo a viva voce sul prato verde da titolare dimostrando che la piccola ruggine non lo aveva intaccato e che a voglia di stupire era rimasta inalterata. Certamente il giocatore che nessuno si aspettava, ligio, attento e con una progressione davvero interessante

CRISTIAN ROMERO: ecco il vero gioiello del Grifone, l'unico giocatore che deve dire un "grazie" grosso così al tecnico Ivan Juric. L'allenatore croato lo ha lanciato in prima squadra addirittura nel match di Torino contro la Juventus. Gli è toccato Cristiano Ronaldo e, nonostante un giallo al primo intervento dopo pochi minuti, non si è abbattuto ed anzi ha macinato interventi puliti uno dietro all'altro. Di gran lunga la vera sorpresa della stagione genoana; due reti realizzate, due assist e due espulsioni. Una annata che probabilmente neppure lui pensava fosse così positiva. E di fatti ecco che proprio la Juventus ha deciso di puntare tutto su di lui per ringiovanire la sua di retroguardia.

PEDRO PEREIRA: il portoghese non è stato sempre perfetto. Qualche errore di troppo, una panchina prolungata e un po' di disattenzioni che sono costate care al Genoa. L'impegno c'è sempre stato ma sulla fascia, a parte la corsa quasi sempre conclusa con cross non perfetti, ha fatto vedere ben poco. Peccato perché i mezzi tecnici di certo non gli sarebbero mancati

IVAN LAKICEVIC: l'oggetto misterioso di questa squadra. Mai in campo, neppure in Coppa Italia dove più o meno sono scesi tutti in campo. Sempre sorridente, mai una parola fuori posto. Peccato non averlo potuto vedere sul terreno di gioco per capire quali fosse le sue prerogative

ERVN ZUKANOVIC: buone prestazioni alternate a qualche gara non proprio perfetta. Qualche errore di troppo anche se nelle ultime sfide ha tirato fuori la tanta grinta in possesso e ha sciorinato qualche prestazione interessante. Giocatore che fa della grinta la sua arma migliore; non chiedetegli di impostare però l'azione, i piedi non sono certamente adatti a ciò

Genoa
Ivan Lakicevic
Genoa Ivan Lakicevic
MILANO - 31/10/2018 - CAMPIONATO DI CALCIO - SERIE A - MILAN - GENOA - GUNTER  - FOTO DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
MILANO - 31/10/2018 - CAMPIONATO DI CALCIO - SERIE A - MILAN - GENOA - GUNTER - FOTO DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS © foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
MILANO - 03/11/2018 - CAMPIONATO DI CALCIO - INTER - GENOA - CRISTIAN ROMERO - FOTO DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
MILANO - 03/11/2018 - CAMPIONATO DI CALCIO - INTER - GENOA - CRISTIAN ROMERO - FOTO DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS © foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
MILANO - 03/11/2018 - CAMPIONATO DI CALCIO - INTER - GENOA - PEDRO PEREIRA - FOTO DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS
MILANO - 03/11/2018 - CAMPIONATO DI CALCIO - INTER - GENOA - PEDRO PEREIRA - FOTO DANIELE MASCOLO/PHOTOVIEWS © foto di Daniele Mascolo/PhotoViews
Db Genova 21/01/2019 - campionato di calcio serie A / Genoa-Milan / foto Daniele Buffa/Image Sport
nella foto: Domenico Criscito
Db Genova 21/01/2019 - campionato di calcio serie A / Genoa-Milan / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Domenico Criscito © foto di Daniele Buffa/Image Sport
Db Genova 17/13/2019 - campionato di calcio serie A / Genoa-Sampdoria / foto Daniele Buffa/Image Sport
nella foto: Ervin Zukanovic
Db Genova 17/13/2019 - campionato di calcio serie A / Genoa-Sampdoria / foto Daniele Buffa/Image Sport nella foto: Ervin Zukanovic © foto di Daniele Buffa/Image Sport