Genoa, la stagione dei...portieri: tra delusioni e novità

Marchetti, Radu, Jandrei, tre numeri uno per una maglia che spesso sulle spalle pesa non poco. Alla fine il giovane che avanza ha avuto la meglio
29.05.2019 11:52 di Franco Avanzini   Vedi letture

La maglia del portiere non è mai facile da portare. I giocatori di movimento possono sbagliare; quelli tra i pali no. Ad ogni loro errore quasi sempre corrisponde una rete subita. Al Genoa il dopo Perin non è stato facile. La società aveva puntato su Federico Marchetti e alle sue spalle aveva inserito il giovane Ionut Andrei Radu; poi a gennaio è arrivato pure Jandrei quando pareva che l'ex laziale facesse le valigie. Vediamo la loro stagione ricordando anche Rok Vodisek, quarto portiere, mai impiegato.

FEDERICO MARCHETTI: il suo arrivo aveva fatto destare in molti scetticismo ed in altri la speranza di aver trovato un numero uno di valore. Di certo il suo passato avrebbe potuto far pensare ad una stagione quanto meno da titolare. E invece.. qualche disattenzione, qualche gol preso di troppo in maniera anche banale (basti ricordare quello subito a Roma in casa Lazio) e alla fine è retrocesso prima a secondo poi addirittura a terzo portiere. C'è peraltro da dire che il suo apporto dalla panchina non è mai mancato. Il suo sostegno a chi andava in campo si è sempre fatto sentire e di questo occorre rendergliene atto. Non avrà praticamente mai giocato ma alla fine ha dimostrato comunque di tenere a questa maglia e alla sua storia. Una sorta di allenatore in panchina.

IONUT ANDREI RADU: il giovane rumeno che ha appena conquistato anche la convocazione nella Nazionale maggiore è stato certamente la sorpresa più lieta assieme ad alcuni (pochi, però) suoi compagni. Evidentemente ha pagato qualche errore di giovinezza soprattutto nelle uscite ma tra i pali si è dimostrato un gatto, salvaguardando la propria porta e soprattutto regalando punti alla sua squadra. La parata contro il Cagliari a Marassi sullo 0 a 1 sicuramente è stata provvidenziale evitando un possibile raddoppio che, allo stato delle cose, avrebbe potuto rappresentare una condanna praticamente definitiva. 

JANDREI CHITOLINA: arrivato a gennaio ha seguito la squadra dalla panchina in attesa di una chiamata che in pratica è giunta solamente in una circostanza. Professionista esemplare, non ha mai alzato la voce per reclamare un posto in prima squadra. 

 

Genoa
Federico Marchetti
Genoa Federico Marchetti
Genoa
Jandrei
Genoa Jandrei