Genoa Primavera, poker in Veneto contro il Chievo Verona

Giornata di campionato per il Genoa Primavera impegnato a Verona contro il Chievo fanalino di coda della classifica Primavera 1
06.10.2019 18:08 di Franco Avanzini   Vedi letture

Netta vittoria per il Genoa Primavera nella gara disputata contro il Chievo Verona in terra scaligera. La partita termina con un sonoro 4 a 1 che manda la squadra di mister Luca Chiappino assieme al Cagliari alle spalle delle capolista Atalanta e Inter, 10 punti per chi insegue, 12 per le due prime della classe.

Gara che si mette subito in discesa per i grifoncini che la sbloccano dopo quattro minuti con Moro abile a deviare la sfera dopo la battuta di un calcio d'angolo. Veneti che provano a pareggiare al quarto d'ora con Demirovic che colpevolmente calcia a lato dopo essersi trovato a tu per tu con il portiere dei liguri Drago. Poco dopo Bianchi conquista un rigore ma il rossoblu calcia la palla sul palo sprecando l'occasione per il raddoppio. 2 a 0 che giunge al 23' in contropiede con Kallon. Lo stesso giocatore in due circostanze e Masini hanno buone opportunità che non riescono a concretizzare prima della chiusura della prima frazione di gioco. Quando meno te lo aspetti al 42' il Chievo Verona la riapre con Rovaglia, 2 a 1 al doppio fischio di chiusura.

In apertura di ripresa Banchi si rifà del rigore sbagliato segnando il proprio gol personale, terzo per i rossoblu, sul servizio di Kallon. Moro quindi sfiora il poker mentre l'arbitro annulla la rete a Raggio per un sospetto intervento falloso precedente. Klimavicius prima e ancora Kallon dopo proseguono a trovarsi tra i piedi nuove occasioni senza portarle a buon fine. Il poker arriva in pieno recuper con Klimavicius dopo un'azione molto bella portata avanti da Cleonise. Finisce così 4 a 1 per un Grifone che vola in classifica.