Genoa Primavera, sconfitto contro la Juventus 4-2; salvezza più complicata

11.05.2019 12:56 di Franco Avanzini   Vedi letture

La salvezza si complica dopo la sconfitta per 4 a 2 del Genoa Primavera contro i pari età della Juventus. La squadra di mister Sabatini resta in gara per 80 minuti per poi subire un tremendo uno-due in cento-venti secondi che mettere a rischio la permanenza in Primavera 1 della squadra ligure. Bianchi cerca di rimettere in sesto la gara col raddoppio genoano ma proprio allo scadere giunge il poker bianconero che elimina tutte le speranze di rimonta ospite.

Inizio di gara equilibrato a Vinovo tra la Juventus Primavera e il Genoa Primavera. Un tentativo per parte, di Portanova per i locali e Candela per gli ospiti, che però non danno i frutti sperati. Poi d'improvviso il gol arriva ed è piemontese. Lo segna, al 16', Frederiksen con una conclusione dalla distanza che non da scampo al numero uno del Genoa Primavera Russo, 1 a 0. Il Grifone non ci sta e sfiora il pareggio prima con Bianchi, pallone sull'esterno della rete ma soprattutto con Ventola che batte a colpo sicuro ma praticamente sull alinea di porta Vlasenko spazza via il pallone. Sul finire di tempo arrivano la traversa di Rovella e soprattutto il pareggio realizzato al 45' da Nije di testa; 1 a 1 all'intervallo. 

Si riparte anchora con il sinistro di Frederiksen che dalla distanza trova la porta ma questa volta Russo blocca la sfera. Occasionissima sulla testa di Ventola al 9' ma Loria, portiere juventino, compie un autentico miracolo per deviare la palla. Altra opportunità genoana questa volta sui piedi di Micovschi ma la conclusione è debole e l'estremo difensore locale non ha difficoltà a pararla. Negli ultimi dieci minuti accade di tutto. Portanova di giustezza porta avanti la Juventus Primavera; due minuti dopo segna Petrelli riprendendo una deviazione di Russo sul tiro di Frederiksen. Sul 3 a 1 il Genoa si scuote accorciando le distanze con un tiro al volo di Bianchi ma proprio allo scadere con tutto il Grifone alla ricerca del pareggio arriva il 4 a 2 realizzato da Penner lesto ad ancoìticipare tutti sulla conclusione di Bandeira che aveva mandato la sfera contro la traversa.