Goran Pandev da Neustift: "Bello cominciare un nuovo ruolo alla mia età"

Goran Pandev ha parlato ai giornalisti presenti nel ritiro di Neustift. Tanti i temi toccati compreso il suo nuovo ruolo da regista davanti alla difesa
14.07.2019 14:00 di Franco Avanzini   Vedi letture

Goran Pandev ha parlato ai giornalisti presenti nel ritiro di Neustift in Val Stubai al termine dell'allenamento mattutino del Genoa. Il giocatore ha subito spiegato che: "Sono uno dei giocatori più anziani qui; sono arrivati elementi bravi e giovani. Lavoriamo con un tecnico che adopera molto il pallone e questo ci fa piacere". A proposito di mister Andreazzoli dice: "A lui piace che si giochi la palla senza gettarla via. Ogni giorno, con il lavoro svolto, miglioriamo sempre più. Mister Andreazzoli è molto preparato, usa, come tutti gli allenatori, i suoi schemi e i suoi metodi. Secondo me ci farà crescere molto".

Un tecnico che ti ha schierato playmaker: "Quando il mister è arrivato mi ha chiamato prendendomi da parte chiedendomi cosa ne pensassi di questo nuovo ruolo. Mi è parso un po' strano anche se in Macedonia all'inizio della carriera giocavo davanti alla difesa. Tanti tocchi al pallone anche se devo rivedere la fase difensiva a col lavoro che svolgiamo si può solo migliorare".

Che gruppo è quello di quest'anno? "Non vogliamo ripetere lo scorso anno quando abbiamo sbagliato molto. Ci sono tanti giocatori giovani e lavoriamo per non commettere gli stessi errori del passato". Sulla prima amichevole del Genoa e sulla sua prestazione spiega: "Non mi giudico affatto certo è che a 36 anni iniziare un nuovo ruolo è sempre molto stimolate. Ma l'importante più che il mio ruolo è il gruppo. Per il resto spero solo di aiutare l'allenatore nel suo lavoro".

Tra i registi del passato, Pandev ha un suo idolo: "Si chiama Pirlo e lo cito per il percorso che ha svolto durante la sua carriera". Genoa e i suoi tifosi, il macedone ha le idee chiare: "L'affetto dei nostri tifosi è importante non solo per me ma per tutta la squadra. Conosciamo bene le difficoltà dello scorso anno e le situazioni che si erano create. Se saremo uniti però potremo toglierci tante soddisfazioni".