Koray Gunter: "Che bello giocare di fronte al nostro pubblico"

09.08.2018 20:02 di Franco Avanzini articolo letto 425 volte

Koray Gunter è arrivato in questa sessione di mercato al Genoa dai turchi del Galatasaray ma con un passato anche nei tedeschi del Borussia Dortmund dove ha imparato a proporsi anche in zona gol. "E' stato l'allenatore dell'Under 15 Propper delle giovanili a farmi diventare un difensore - spiega il neo genoano al sito ufficiale genoacfc.it - Oramai ho perso la confidenza col gol, non tocca più a me segnare. Nel calcio moderno però l'apporto dei difensori nell'area avversaria nei casi di punizioni e corner è diventato importante. Situazioni in cui un'azione del genere può diventare decisiva".

Tra i suoi estimatori c'è anche il c.t. della Turchia Mircea Lucescu che in Italia ha allenato parecchio. "Mi ha chiamato e mi ha detto che mi tiene d'occhio. Posso giocare con la Nazionale turca grazie alle mie origini. Ora però voglio fare bene con il Genoa. Voglio esser d'aiuto al mister e ai compagni". Sul possibile esordio spiega: "Sono eccitato per l'esordio e anche un po' emozionato. Un professionista vive per il gusto di entrare in uno nuovo stadio e di giocare di fronti ai suoi nuovi tifosi. In Coppa Italia è gara secca, noi ci teniamo ad andare avanti".

Su Genova, Gunter dice: "E' una città bellissima. Andrò presto a visitare il Museo del Genoa. Passeggiando per il centro si respira la storia della città. Mi piacciono le sue strutture architettoniche e trovo la sua popolazione molto gentile"