L'avversaria di turno, la Roma: tanta assenze ma rincalzi all'altezza

16.01.2020 11:15 di Franco Avanzini   Vedi letture

Zaniolo, Zappacosta, Santon, Pastore, Mikhitarian infortunati; Kolarov e Florenzi squalificati, questa la sentenza per il match che la Roma disputerà contro il Genoa. Nonostante le tante assenze, la compagine della Capitale resta sicuramente una squadra difficile da affrontare, con giocatori in rosa comunque di primo piano.

Lottare per un posto Champions League è l’obiettivo stagionale, troppo distante la zona Scudetto  nella quale mai la formazione di mister Fonseca si è trovata. L’ultimo infortunio è stato di quelli duri da digerire, il giovane Zaniolo, auguri di pronta guarigione, salterà tutta la stagione. Un elemento di grandissimo valore, un prospetto futuro importante anche per la Nazionale Italiana.

Come detto però la Roma ha giocatori che possono far male a questo Genoa. Il centravanti Dzeko è uno di questi. Attaccate capace di giostrare lungo il fronte d’attacco con astuzia e intelligenza. All’andata, nel 3 a 3 conclusivo, segnò una rete da vero furbacchione dell’area di rigore.

Davanti ci sarà probabilmente anche un ex. Si tratta di Diego Perotti. Al Genoa tra il 2014 e il 2016 disputò 43 partite segnando 5 reti. Praticamente ricostruito dall’equipe rossoblu dopo stagioni alquanto buie a causa di alcuni infortuni. Dribbling ubriacanti, rigori tirati alla perfezione, sulla fascia con la casacca rossoblu addosso ha spesso fatto la differenza.

In difesa la novità è l’inglese Smalling che, dopo oltre 200 presenze con la casacca del Manchester United, sta mettendosi in mostra anche a Roma dove, nelle azioni offensive, ha già realizzato anche due reti sfruttando i suoi colpi di testa. Sicuramente la retroguardia giallorossa ha conquistato, con il suo arrivo, un elemento di peso, di quelli che sanno come farla girare al meglio.