L'avversario di turno: Cagliari, squadra costruita per stupire

19.09.2019 17:15 di Franco Avanzini   Vedi letture

Le ambizioni del presidente Tommaso Giulini non vuole più salvarsi all'ultimo momento ma ha deciso di punatre su una squadra che ossa stupire e magari lottare per una posizione vicina alla zona Europa. Per far ciò ha deciso di rivoluzionare la formazione data al tecnico Rolando Maran approfittando anche della cessione eccellente del centrocampista Barella passato all'Inter. Evidentemente il colpo grosso è stato riuscire a convincere Radja Nainggolan a tornare alla base, laddove era partito qualche stagione fa per entrare a far parte della rosa importante proprio di quella nerazzurra meneghina.

Ma non solo Nainggolan è stato un colpo da novanta; il Cagliari ha rinforzato in maniera energica il centrocampo grazie all'arrivo di Nandez, uno dai piedi buoni che lo scorso anno pareva potesse interessare anche al Genoa. Nandez sinora si è messo in evidenza per le sue giocate e la grande volontà messa in campo. Certo, non tutto è filato sinora per il verso giusto. Le prime due gare hanno infatti fatto registrare due sconfitte consecutive. La prima preoccupante contro il Brescia, matricola del campionato e la seconda, meno preoccupante, contro l'Inter nella quale gara i sardi hanno iniziato a far vedere di che pasta sono fatti. E' arrivato poi il primo successo dalla trasferta di Parma e dal Tardini mister Maran spera di aver voltato pagina e di aver iniziato un percorso positivo. 

Il centrocampo dicevamo, oltre a Nandez, ecco Rog, giunto dal Napoli e Cigarini, altro elemento di sicura affidabilità. Di certo la zona mediana del campo è quella più importante per quanto concerne la formazione dei Quattro Mori. 

In attacco, perso per infortunio l'ex Pavoletti, ecco un altro ex stagliarsi all'orizzonte. Si tratta di Giovanni Simeone che a Firenze non ha fatto granché bene e che conta di rilanciarsi sull'isola. Accanto a lui Joao Pedro che talvolta ha fatto male proprio al Grifone. Squadra sicuramente pericolosa questo cagliari, soprattutto tra le mura amiche dove la spinta del pubblico della Sardegna Arena si fa sentire eccome.