La nota del tifoso: a Parma per consolidare la tranquillità

09.03.2019 13:31 di Yuri De Scisciolo   Vedi letture

Le occasioni di allungare il passo avute e fallite miseramente con Chievo e Frosinone lasciano ancora ombre e timori nell’ambiente genoano. Nessuna sirena intendiamoci. La classifica è piuttosto rasserenante e soprattutto le ultime tre in classifica viaggiano a ritmi davvero bassi: il Bologna (terzultimo) viaggia a una media di 0,7 punti a partita. Poco per impensierire il grifone che ne ha ben 12 di vantaggio. I più pessimisti vedono nel calendario la vera insidia per Prandelli & co. in quanto le partite dove far bottino pieno rimangono davvero poche (salvo sorprese ovviamente). La sensazione però rimane che il Genoa riuscirà a fare i punti che deve fare per terminare il campionato senza patemi.

In prospettiva futura sarà interessante vedere, da qui alla fine del torneo, come evolverà la squadra sotto il piano del gioco, se acquisirà fluidità nella manovra e se sarà capace di proporre una fase offensiva convincente che, ad oggi pare essere nulla. A questo proposito la fila di mediani che Prandelli schiera ogni domenica non pare essere d’aiuto. L’auspicio è quello che si riesca a trovare una quadra per equilibrare le due fasi di gioco. Il tecnico gode di fiducia da parte di tutto l’ambiente e della squadra e sicuramente riuscirà nell’intento.

Già dalla partita di oggi ci si aspetta un po’ più di coraggio nell’affrontare l’avversario.