Lakicevic a TMW: "Tifosi stupendi, Ferraris grande stadio"

13.09.2018 18:24 di Franco Avanzini articolo letto 306 volte
Fonte: tuttomercatoweb.com

Ivan Lakicevic è arrivato nel corso dell'ultimo mercato estivo al Genoa dal Vojvodina e si è raccontato in esclusiva ai microfoni di Ttuttomercatweb.com. Intanto l'ambientamento in rossoblu: "Mi sono trovato subito bene - ha raccontato a TMW - Soprattutto grazie all'aiuto dei compagni Pandev, Lazovic e Zukanovic con cui condivido la lingua".

Sull'impatto sul Ferraris il difensore ha detto: "E'stato molto emozionante vedere quei tifosi ed entrare in quello stadio. Sono grandiosi". Sul mister Ballardini: "E' un piacere per me essere allenato da lui; è un bravo tecnico". Una colonia balcanica al Genoa come mai, almeno negli ultimi anni, non si era mai vista. "Sono tutti ottimi giocatori. Pandev è una leggenda. Per me è un onore giocare con lui; parlare con lui ed imparare da lui".

Sulla diversità tra la serie A italiana e quella serba, Lakicevic ammette: "Ci sono grandi diversità. La Serie A italiana è senz'altro più difficile di quella serba". Una battuta sulla concorrenza sulla fascia destra con Pereira. "La concorrenza fa bene". Domenica arriva il Bologna: "Vogliamo vincere per cancellare la partita di Reggio Emilia contro il Sassuolo. I tre punti ci permetterebbero di dimenticare quell'incontro". 

Ovviamente le ultime battute sono sull'extra calcio: "Mi piace ascoltare musica - spiega Lakicevic - Mi piace anche l'arte ed andare a teatro. Presto andrò al Carlo Felice. Musicalmente mi piace un po', dalla musica rock sino alla classica passando per vari generi". Su Genova: "Mi piace molto passeggiare per Genova. Dopo l'allenamento lo faccio sempre. Ci sono delle vie bellissime". Il 14 agosto scorso la tragedia del Ponte Morandi: "Anche noi ci fermeremo per un minuto alle ore 11.36 per ricordare le vittime di quella tragedia".