Luca Gotti: "Basta parole, è il momento di pensare solo al calcio giocato"

Ha parlato il tecnico dell'Udinese Luca Gotti che ha presentato la gara di domani contro il Genoa che si giocherà al Ferraris alle ore 15
02.11.2019 16:37 di Franco Avanzini   Vedi letture

Ha parlato in conferenza stampa mister Luca Gotti che ha appena sostituito Igor Tudor esonerato dalla società bianco-nera. Il tecnico dell'Udinese peraltro per questa gara in quanto la società sta cercandone uno che presumibilmente firmerà dopo la gara di Genova ha spiegato: "Non c'entrano le undici reti subite nelle ultime due gare, dobbiamo pensare alla prossima. Veniamo da due sconfitte umilianti: dobbiamo parlare meno. Occupiamoci solamente del calcio giocato".

Sul Genoa, il mister spiega: "Nelle ultime due gare hanno ritrovato il giusto entusiasmo. Solo nel primo tempo contro il Brescia hanno sofferto un po'; poi una scintilla ha cambiato il corso della gara. A Torino hanno avuto un atteggiamento che quasi li premiava ma noi dobbiamo pensare solamente a noi stessi e a fare la nostra partita".

Per recuperare il morale dei giocatori, Gotti ha lavorato molto: "Dopo Torino pensavamo di essere sulla strada giusta, poi è crollato tutto. Abbiamo lavorato sotto l'aspetto fisico e tattico. La squadra ha dimostrato di non essere quella dell'ultima settimana". Come affrontare il Genoa? "Non subendolo ma cercando di fare la nostra partita. Dobbiamo creare occasioni e cercare di far gol.A Marassi ho giocato molte volte è uno stadio emozionante. Dobbiamo essere pronti ad affrontare la gara cercando di sfruttare le opportunità che creeremo. In campo andranno undici giocatori che offriranno le maggiori capacità e possibilità per raggiungere un risultato positivo".

Infine una sua idea sul Genoa che scenderà in campo domani contro la sua Udinese: "Nn credo che ci saranno grandi cambiamenti rispetto alle gare contro la Juventus o il Brescia. Non sarà una gara scontata, lo sarebbe se fosse l'ultima di campionato. Ci saranno altre 27 partite dopo quella di domani; quello che sarà importante sarà l'atteggiamento che sapremo tenere in campo"