Marco Giampaolo: "Non penso a me ma al Milan. Dobbiamo migliorare"

04.10.2019 13:35 di Franco Avanzini   Vedi letture

Marco Giampaolo ha parlato in conferenza stampa presentando la gara di domani sera che il suo Milan disputerà contro il Genoa del tecnico Andreazzoli. Intanto il ritorno di Reina: "E' un giocatore che ha esperienza internazionale, fa bene a parlare in un certo modo. Lui è un leader". Contro il Genoa Giampaolo ha sempre fatto bene: "Sono stato fortunato in quei derby, questa è tutta un'altra storia".

Sarà una gara importante per lei e la sua panchina: "Non è importante questa gara per me ma per il Milan in generale". Sulla settimana dei rossoneri, l'allenatore dice: "Il morale dei calciatori viene toccato dalle battute d'arresto. Abbiamo analizzato gli errori fatti e ci siamo confrontati. Cercheremo a questo punto di superare questo momento negativa in fretta". Fiorentina e Torino, due gare e due Milan diversi: "Probabilmente i troppi pochi giorni passati da una sfida all'altra non ci hanno permesso di recuperare bene. L'importante alla fine è trovare il giusto equilibrio".

Milan sopravvalutato? "Con quattro sconfitte dopo sei gare è normale che si veda tutto nero ma so che la squadra ha ampi margini di miglioramento. Dobbiamo imparare. a fare determinate cose". Spesso in questi casi si dice che la squadra rema contro il tecnico, è così? "I giocatori devono dare tutto per la maglia. I ragazzi credevano e credono tutt'ora nelle mie idee ma si sa che in queste situazioni c'è e ci sarà da soffrire. Dobbiamo trovare le giuste motivazioni per uscire da questa situazione". 

Manca qualcosa in attacco: "Purtroppo non arriviamo lucidi negli ultimi venti metri. Dobbiamo lavorare su questo fattore e migliorarlo". Piatek in panchina? "Non possiamo rinunciare al miglior bomber in rosa. Se lui non segna chi lo fa? Davvero sarebbe impensabile giocare senza il capocannoniere nostro della scorsa stagione"