Sampdoria-Genoa, le probabili formazioni

14.04.2019 10:00 di Franco Avanzini   Vedi letture

"I moduli non scendono in campo" questa frase è quella che viene gettonata più spesso dai tecnici delle varie squadre di calcio. E in effetti sono poi gli uomini gli artefici principali in una gara di football e come vengono sistemati dal loro tecnico. Modo che ovviamente può variare anche durante il corso della stessa sfida. Ne sa qualcosa il popolo genoano che a Napoli, ad esempio, ha visto la propria squadra patire a tre in difesa per poi passare a quattro quando è stato espulso Stefano Sturaro. 

Così nel Derby dell Lanterna il Genoa che si vedrà in campo è tutto da decifrare. Intanto c'è da ricordare che tornano Romero e Zukanovic che hanno scontato il turno di squalifica mentre, per lo stesso motivo, manca Sturaro e che quindi almeno in mezzo al campo qualcosa cambierà per forza. Partendo dalla retroguardia viene da penare come sia probabile una "tre" con Biraschi (sicuramente sempre positivo quando è stato adottato questo sistema di gioco), Romero (al posto del comunque positivo Gunter) e Criscito. 

In mezzo al campo invece sempre certa la presenza di Veloso che ha Napoli ha giocato una più che buona gara mentre sui due esterni confermati Pereira e Lazovic. Gli altri due centrocampisti saranno Bessa e uno tra Rolon e Lerager. In attacco invece Kouamé è certo del posto mentre la sua spalla potrebbe essere ancora Pandev con qualche chance pure per Sanabria, ultimamente sparito un po' dai radar della prima squadra. Ma ecco il possibile schieramento iniziale:

Radu, Biraschi, Romero, Criscito, Pereira, Rolon (Lerager), Veloso, Bessa, Lazovic, Pandev, Kouamé

Tutti disponibili o quasi per Giampaolo che avrà in Barreto, seppur presente, l'unico che di fatto non potrà scendere in campo. Ekdal ha recuperato e sarà al suo posto in luogo di Viera mentre dietro Colley certo del posto assieme ad Andersen. Attacco con il punto fermo Quagliarella e Defrel con Gabbiadini pronto per ogni evenienza. Questo il probabile undici di inizio gara:

Audero, Bereszynski, Andersen, Colley, Murru, Praet, Ekdal, Linetty, Ramirez, Quagliarella, Defrel