Stelle nello Sport, ecco premiati presenti al Galà, c'è Mimmo Criscito

08.05.2019 16:21 di Franco Avanzini   Vedi letture

Aveva 13 anni Fabio Fognini quando – nulla più che un promettente tennista – salì su palco del Galà delle Stelle dello Sport per un premio legato alle sue primissime imprese a livello giovanile. A quasi quattro lustri di distanza, onusto di goria e recente vincitore nel Master 1000 di Montecarlo, il campione di Arma di Taggia sarà protagonista della ventesima edizione del Galà 2019, in programma venerdì 24 maggio nell'ormai abituale location, la Sala Grecale dei Magazzini del Cotone al Porto Antico di Genova.

L'evento, come sempre, rappresenta il clou della tre giorni organizzata con estrema competenza da Liguria Sport e in particolare dal suo ideatore Michele Corti, coadiuvato dal preziosissimo Marco Callai.

Stelle nello Sport costituisce il momento conclusivo di un formidabile – ineguagliato almeno in Italia – contenitore di proposte indirizzate al mondo sportivo regionale in tutte le sue componenti: società dirigenti, atleti conosciuti e non, aspiranti atleti, desiderosi di approfondire la conoscenza con qualche disciplina e di assimilare i valori di una sana pratica.

La Notte degli Oscar sarà una scintillante vetrina in cui si alterneranno personalità di spicco ed importati testimonial anche a livello internazionale. Tra gi ospiti d'onore, il quintetto degli Urban Theory, che da Camporosso, entroterra di Sanremo, sono approdati in finale a Italian's Got Talent grazie all'appoggio di Federica Pellegrini

Durante la serata, condotta d Michele Corti e da Giorgia Cenni (volto noto di Sky Sport) non mancheranno ovviamente le parbentesi comica, offerte dagli show di Enzo Paci e Andrea Carlini, ma più che la caratura dei singoli protagonisti conterà il fine solidaristico per tradizione legato a Stelle: il sostegno alla Gigi Ghirotti Onlus che – come ha sottolineato il suo presidente Franco Henriquet – punta adesso a creare punti di sostegno per gli ammalati e i loro parenti non nel centro di Genova ma in zone periferiche e meno vicine al mare. Volontari dell'Associazione raccoglieranno fondi al termine del Galà, consegnndo in cambio una dolce sorpresa firmata Panarello in occasione dei vent'anni di Stelle nello Sport.

Ed eccoci ai premiati, scaturiti dalle 10 settimane di votazioni sul sito www.stellenellosport.come attraverso i coupon pubblicati da Il Secolo XIX. Ben 350 mila le espressioni di voto ricevute: un record pazzesco. Come ovvio, hanno fatto la parte del leone i calciatori rossoblucerchiati: davvero appassionante il derby tra i capitani Fabio Quagliarella (confermatosi leader a distanza di un anno) e Mimmo Criscito.

Come scritto sopra, nella categoria Big, abbinata al Trofeo Erg, ha stradominato Fognini, incalzato da due sportivi meno noti ma non meno bravi nelle rispettive discipline; Daniel Buonarrivo, campione nazionale di danza sportiva, e Marco Basso, vincitore di tre medaglie ai Giochi Special Olympics.

In campo femminile trionfo annunciato di Mara Navarria, tesserata per il Club Scherma Rapallo, leader mondiale nella spada, seguita dall'ostacolista alassina Luminosa Bogliolo e da Nikole Marangon, mattatrice in campo internazionale nel kickboxing.

La categoria Junior, in campo maschile agganciata al Trofeo Cambiaso Risso, ha visto il trionfo dello spezzino e parkiota Lorenzo Musetti, potenziale fuoriclasse del tennis, che ha preceduto il pallavolista Luca Porro della Colombo Genova e il ponentino Alessandro Benini, big della pallamano. Nel gentil sesso Camilla Simicich del Genova Nuoto ha fatto il vuoto distanziando Matilde Pini, capitana della squadra azzurra under 15 di basket e la ginnasta Alice D'Amato.

Anche i più giovani, le promesse del dopodomani, hanno i loro atleti di punta: lo sciatore imperiese Matteo Russi si è imposto davanti a Matthew Cavazzuti, alfiere del Takwondo, e ad Alessio Cindolo, velista.

Nel 2018 fu introdotto il Trofeo Primocanale Motori, un riconoscimento riservato ad un campione delle due o quattro ruote: quet'anno salirà sul podio il motociclista Niccolò Canepa, che tre lustri fa si era aggiudicato la categoria Junior.

Capitolo a parte meritano le società sportive. Le dieci più votate riceveranno un congruo assegno per l'acquisto di materiale sportivo. Di particolare significato il trionfo della Ginnastica Rubattino, 125 anni di successi in gran parte dovuti alla passione del suo storico presidente Michele Cioffi. 85 anni portati benissimo. Il podio è completato dl Cus Genova Volley e da un altro club ginnico, il PGS Auxilium Genova.

Lusinghieri pure i piazzamenti di Circolo Vele Vernazzolesi (sollevatosi a tempo di record dopo la mareggiata dello soorso inverno), Sturla Pattinaggio, Pattinatori Savonesi, Karate Club Savona, Marcelline Genova Sport, Rowing Club Genovese e BIC Genova.

Il Galà delle Stelle è il momento più significativo della Festa dello Sport, ambientata dal 24 al 26 maggio al Porto Antico, con oltre cento attività e discipline sportive coinvolte ed una folta rappresentnza dei 1200 studenti che nel corso dell'anno hanno preso parte al concorso “A scuola di Sport” tra numerosi istituti del capoluogo. L'edizione 2019 moltiplicherà, inoltre, lo spazio agli sport paralimpici, con numerose esibizioni ed un convegno sul tema. Di rilievo il Premio Ftografico Nicali-Iren, la Gara di Palleggi e “Il più veloce della Festa”, ma i momenti più graditi saranno quelli che centinaia di giovani atleti trascorreranno con i campioni del loro sport, tra cui Lorenzo Musetti, il nuotatore Edoardo Stochino e il campione paralimpico Francesco Bocciardo.

                    PIERLUIGI GAMBINO