Top and Flop Rossoblu, Zukanovic positivo, Sanabria e Kouamé non si vedono

10.03.2019 10:49 di Franco Avanzini   Vedi letture

La TOP & FLOP Rossoblu di questa settimana riguarda la gara giocata, e persa 1 a 0, dal Genoa in casa del Parma. Una sconfitta che ha messo in evidenza la solita mancanza di spinta offensiva con un attacco che da 270 minuti non riesce più a segnare. Mister Prandelli ci ha provato in tutti i modi inserendo nel finale anche Lapadula ma senza grandi risultati. Agli emiliani è bastato il gol dell'ex Kucka per staccare nuovamente in graduatoria i rossoblu di tre punti. Ma eccoci alla TOP dopo questa gara che, come accade in queste ultime giornate è davvero povera d giocatori.

ERVIN ZUKANOVIC: in difesa spazza ogni pallone che arriva dalle sue parti. Un bell'intervento nel primo tempo a liberare la propria area di rigore e tanti palloni spazzati senza badare troppo allo spettacolo. Di certo è apparso il migliore del reparto difensivo in una gara peraltro in cui gli avversari non sembravano certamente die fulmini di guerra

JANDREI: praticamente inoperoso per 75 minuti nei quali, a parte l'ordinaria amministrazione, nei qual non deve effettuare parate; riesce poi a deviare sulla traversa il primo tentativo di testa di Kucka salvo poi esser battuto dal secondo. Da buon portiere brasiliano dimostra di saperci fare anche coi piedi, un'uscita nel primo tempo non è perfetta per l'intervento in anticipo di testa da parte di Romero

La FLOP della gara contro il Parma conta nuovamente qualche giocatore abbonato a questa sezione

TONI SANABRIA: l'attaccante dovrebbe sapersi muovere lungo tutta la zona d'attacco della propria squadra e magari riuscire qualche volta a liberarsi dalla marcatura avversaria. Contro il Parma non riesce nelle due imprese e spesso lo si vede nascosto dietro le maglie dei ducali. Certo per contro c'è da dire che non riceve affatto palloni giocabili ed anzi spesso viene cercato con sfere alte impossibili per lui

CHRISTIAN KOUAMÉ: momento involutivo per il giocatore che, dopo il buon avvio di stagione, sta pagando un po' di stanchezza. Anche di testa non riesce a vincerne troppi di contrasti. Spesso sbaglia il primo tocco al pallone permettendo agli avversari di intervenire in maniera positiva. Un solo tentativo nel recupero ma, come a Verona, la sfera termina sopra la traversa

DANIEL BESSA: probabilmente verso la fine del primo tempo sente tirare un muscolo della coscia e ciò ne frena la sua restante sfida. Partita non positiva perché, a parte un cambio di campo, non riesce ad imprimere il suo ritmo alla sfida

IVAN RADOVANOVIC: ancora una volta lo troviamo in questa sezione di classifica, la sua lentezza oramai è nota ma almeno ci si augura sempre nel vedere un lancio positivo. A Parma ci prova una sola volta nel primo tempo poi fa solo il compitino cercando il compagno più vicino per servirlo