Ivan Juric: "Inizio di ritiro positivo, giusto che Perin sia capitano"

 di Franco Avanzini articolo letto 1214 volte

Prima uscita stagionale per il Genoa che ha affrontato la Rappresentativa della Val Stubai vincendo per 17 a 0. In sala stampa arriva Ivan Juric che commenta così questo inizio di ritiro della stagione 2017/2018.

"Ho trovato grande partecipazione nei ragazzi. C'è voglia di far bene. Per quanto riguarda il mercato le valutazioni le abbiamo fatte. Siamo sulla strada giusta. La squadra ha messo in mostra già cose buone. Ovviamente devono migliorare ma questo avvio di ritiro lo ritengo positivo".

Sui giovani Salcedo, Pellegri ma anche Simeone, il tecnico croato così si esprime: "Giocano perché sono forti non così per dire. Li tratto come parte importante della rosa. Nulla gli sarà regalato. Simeone diventerà un top player assoluto". E' arrivato Bertolacci, sta giungendo anche Lapadula, l'allenatore del Genoa spiega: "Lapadula non è ancora ufficiale. Bertolacci lo abbiamo voluto perché sa coprire vari ruoli e perché deve riprendersi dopo due stagioni giocate a corrente alternata".

Le aspettative di mercato? "Stiamo cercando ancora qualcosa. Non è facile il mercato per le squadre come la nostra. Ma abbiamo le idee chiare e se riusciremo a prendere chi vorremo sicuramente alzeremo il nostro tasso tecnico". Sulle possibili cessioni: "Io non cederei nessuno ma le esigenze societarie vanno accettate".

Simeone e i sette gol odierni: "Ha una volontà pazzesca. Ha grandi margini di miglioramento ma come ho detto prima l'allenatore può solo accettare quanto decide la società. Di lui, sapete, ne sono calcisticamente innamorato". Infine sugli obiettivi di campionato e sulla fascia di capitano data a Perin. "Dobbiamo partire con grande umiltà ricordandoci che lo scorso anno ci siamo salvati all'ultima giornata. L'ossatura è valida e noi vogliamo migliorarci rispetto allo scorso anno. Quanto alla fascia da capitano, Perin ha insistito molto e poi se la merita".