The Day After, il risultato è importante, a Napoli punto d'oro

10.11.2019 09:05 di Franco Avanzini   Vedi letture

Compattezza, tranquillità e pochi errori. Così il Genoa ha portato a casa un punto d'oro contro un Napoli certamente mediocre, timido e ben poco pericoloso in attacco ma che ha avuto una grandissima occasione nel finale quando di testa Elmas impegnava non severamente, di più, il portiere Radu. Il genoa ha dimostrato di saper giocare da squadra; tutti assieme, aiutandosi l'un con l'altro e senza mai abbassare la testa. Una superiorità in mezzo al campo che alla fine è servita per davvero contro un Napoli votato all'attacco con due attaccanti e esterni propensi più ad offendere che a difendere. 

Così Ankersen sulla destra è stato spesso un pungolo per gli esterni avversari incapaci a capirne i movimenti e spesso presi in velocità mentre sulla sinistra Agudelo ancora una volta ha dimostrato di avere la garra giusta. Il muso buono che lo ha portato a combattere contro tutti e tutto e a conquistare spesso palloni uscendo vincente dai tackle. E dai suoi piedi sono nate spesso opportunità positive per i liguri. 

Il Genoa ha poi giocato con tranquillità; senza la paura di andare sotto nonostante quel gol (annullato) iniziale che avrebbe. potuto segnare la sfida. Non ha avuto paura. a tenere palla, a farla girare da una zona all'altra del campo; un tic toc continuo che alla fine a qualcosa è servito. Il Napoli ci ha capito poco, ha spesso girato a vuoto e ha trovato grandi difficoltà nel conquistare la sfera.

Detto dell'errore in apertura di Zapata, poi non se ne sono più praticamente visti. una gara non perfetta, certamente, ma quasi. D'altra parte solamente limitandoli si poteva tornare da Napoli con qualcosa in saccoccia e così è stato.  Uno 0 a 0 importante per la graduatoria e soprattutto per il morale dopo quella sconfitta interna contro l'Udinese che avrebbe potuto far crollare il morale sotto i tacchi a tutti. 

Adesso la sosta per le gare delle Nazionali poi una nuova trasferta; dopo Napoli, il Grifone andrà a Ferrara. Di certo, sulla carta, una sfida meno complicata ma attenzione perché per gli emiliani potrebbe essere per davvero l'ultima spiaggia. Ma il genoa c'è e stasera l'ha dimostrato in pieno.