The Day After, un pareggio che lascia un po' l'amaro in bocca

26.11.2019 08:52 di Franco Avanzini   Vedi letture

Il Genoa è un po' come un malato che sta cercando il modo migliore e più veloce per guarire. Il male del grifone è una situazione generale nella quale la difesa prende sempre gol e l'attacco non ha attaccanti capaci di andare a rete in maniera continua. Insomma ci vuole un medico capace di riportare calma e tranquillità nell'ambiente rossoblu e ovviamente punti per la classifica. 

E per questo ci sta provando mister Thago Motta. Arrivato a Genova ha iniziato a portare le proprie idee nelle quali non c'è tanto il credo della difesa ad ogni costo ma l'attaccare l'avversario qualunque esso sia e soprattutto il tenere palla più della squadra che si affronta. A Ferrara contro la Spal lo ha dimostrato quando ha deciso di cambiare due uomini assieme inserendo giocatori offensivi e, guardando anche al terzo cambio, non ha proprio pensato ad un difensore ma all'ennesimo elemento dalla propensione offensiva. 

Il problema è che, nonostante un assist man come Ghiglione e a una mole di gioco certamente elevata, gli attaccanti al solito restino all'asciutto. E questo è il problema più grosso per questa squadra. Pinamonti gioca bene, lotta e si batte sempre ma tira raramente verso la porta, Favilli ha fatto qualcosa in più del compagno e occorre anche dire che da tempo non giocava. L'ex juventino è l'unico vero centravanti di questa squadra, ha fisico e capacità per dar fastidio alle difese avversarie. Dovrà trovare velocemente la via del gol e soprattutto essere abbastanza continuo.

Nella serata che ancora una volta mette sul banco degli imputati gli attaccanti, merita citazione Radu. Non sarà sempre perfetto ma da alcune gare è diventato decisivo. Su Sala e su Reza è stato perfetto nonché decisivo e sul rigore non ci è arrivato per pochissimo. Il numero uno rumeno sta migliorando gara dopo gara e finalmente inizia a essere decisivo per la sua squadra.

prossima gara sarà interna contro il Torino, avversario tosto e fisico in mezzo al campo. Non facile giocarci contro ma il Genoa dovrà cercare di conquistare una vittoria che manca da qualche partita di troppo. Tre punti che servirebbero per scalare qualche posizione in una classifica corta che mette ancora il Genoa tra le ultime ma che le gare contro Napoli e Spal hanno detto come i rossoblu possano risollevarsi.