Juric: "All'inizio ci è mancata cattiveria, poi abbiamo giocato da Genoa"

29.08.2016 00:30 di Lorenzo Semino articolo letto 718 volte

Il tecnico Ivan Juric ha parlato ai microfoni di Radio Nostalgia al termine della sfida dell’Adriatico di Pescara contro il Crotone di Davide Nicola.

Il Genoa ha vinto grazie a un ottimo secondo tempo, nel quale Serge Gakpé prima e Leonardo Pavoletti poi hanno sancito il 3-1 finale.

“Sono contento di queste due partite – ha dichiarato il Juric in zona mista – nonostante oggi abbiamo fatto una mezz’ora bruttissima”.

Un Genoa a basso ritmo che perdeva sulle corsie laterali, cosa che non si vedeva da lungo tempo, ha concesso al Crotone molte occasioni nel primo tempo.

“Mi assumo le responsabilità per il brutto inizio ma poi qualcosa è funzionato. La squadra non era cattiva e perdeva tutti i contrasti, quando succede così vuol dire che non sono riuscito a trasmettere l’importanza della gara, poi siamo migliorati e abbiamo vinto la partita”.

Nella ripresa la cicuta del mister croato ha fatto l’effetto desiderato e sono arrivate le reti decisive per ribaltare il risultato.

“Poi abbiamo giocato da Genoa, con i nostri ritmi, e quando lo facciamo andiamo forte facendo la differenza”.

“Dobbiamo migliorare veramente tanto, valorizzare i giocatori che hanno fatto male, Ntcham l’altra sera ha fatto una mezz’ora bellissima e oggi non ha fatto bene, dobbiamo sopportare cali di questo tipo”.

Parlando di mercato, il mister ha confermato: “Siamo vicini a Orbàn e Biraschi per completare mercato e speriamo che non ci siano brutte sorprese”.

Juric ha quindi concluso: “Dobbiamo preparare al meglio la sfida con la Fiorentina anche se perderemo alcuni giocatori per la sosta, in queste due settimane possiamo lavorare molto bene”.