Ballardini: "Ritrovare continuità e solidità"

25.09.2018 14:55 di GianPiero Gallotti articolo letto 431 volte

Conferenza stampa pre gara di metà settimana per il tecnico del Genoa Davide Ballardini che, in vista della gara di domani sera contro il Chievo, così si è espresso davanti ai giornalisti presenti nella sala stampa di Villa Rostan:

 

Questa squadra si è rinforzata in avanti. In difesa e a centrocampo invece ancora bisogna dimostrarlo.

Il Genoa oggi ha sei punti in quattro partite. Bisogna che siamo più compatti. La squadra mi piace molto, ma bisogna che ritroviamo quella continuità e solidità che nella stagione scorsa ci ha contraddistinto.

Per Marchetti ci vuole il suo tempo. Tra l'altro ha avuto un infortunio che lo ha condizionato nella sua ripresa con la squadra.

Sono certo di poche cose nella mia vita, ma una di quelle che ho è che Giuseppe Rossi non può aver fatto uso di sostanze proibite.

A livello fisico Gunter, Sandro e Favilli saranno da valutare.

La Lazio è una squadra straordinaria che fa un campionato diverso dal nostro. Detto questo dobbiamo ritrovare l'umiltà per fare la partita. Quello che ci è mancato contro Sassuolo e Lazio è proprio l'essere squadra. Ci siamo aiutati poco, senza aggressività. Torno però a dire che se il Genoa tenesse questa media non sarebbe poi così male.

Non sto pensando ad alcun cambio di modulo. Può essere che si giochi con quattro difensori, ma ora credo si debba continuare con la difesa a tre. Anche se non è questo che sposta gli equilibri. È la volontà di essere squadra.

A Sandro per me manca ancora abbastanza prima di vederlo con le potenzialità che ha.

Rolon per giocare dovrebbe avere a fianco a sé dei centrocampisti diversi, con più fisicità. 

Avendo una rosa di 28 giocatori ci sta che cambi alcuni protagonisti nello stesso ruolo. 

Il Chievo è una squadra serissima che negli ultimi anni ha sofferto meno del Genoa perché sanno cosa si deve fare per restare in A. Loro sono chiarissimi nel loro obbiettivo e anche quest'anno sarà così. 

 

Gip