Ballardini: "Sandro non ancora convocabile"

15.09.2018 13:54 di GianPiero Gallotti articolo letto 346 volte

Si è appena conclusa la conferenza stampa pre gara del tecnico del Grifone Davide Ballardini.

Questi i concetti da lui espressi:

 

Il Bologna è una squadra che non pensa certo di fare fatica a rimanere in Serie A. 

Ha avuto qualche fatica iniziale, ma gli attaccanti sono tutti di grande  valore.

La squadra mi sembra stia bene. Si sono allenati tutti bene e con impegno.

Sandro è un giocatore raro, con qualità che pochi centrocampisti hanno. Quando sta bene è straordinario. Però non è ancora convocabile.

Quando pensi di essere bravo è giusto che tu prenda dei calci nel sedere come successo con il Sassuolo, dove hai fatto tutta una serie di errori che ti hanno portato a prendere cinque gol.

Marchetti per me è un grande portiere. La partita con il Sassuolo per me fa poco testo. Lui è quello che ha subito di più la nostra superficialità. 

Radu non è una sorpresa. È molto giovane ed ha grandi qualità che ha confermato in Nazionale.

Gunter ha giocato già nella prima partita. È forte, con personalità.  Non lo conoscevo molto ma è davvero molto interessante e con buone potenzialità. 

Ognuno di noi deve fare del proprio meglio per aiutare i compagni. 

Abbiamo in rosa sei attaccanti, molto bravi e diversi fra loro. Possiamo adottare quindi diverse soluzioni. L'equilibrio però lo dà la disponibilità al sacrificio.

È importante giocare davanti a chi ci vuol bene e ci sostiene. 

 

Gip