Cesare Prandelli: "Ci vuole sempre una sana paura"

29.03.2019 11:48 di Franco Avanzini   Vedi letture

Il tecnico del Genoa Cesare Prandelli è intervenuto in conferenza stampa per presentare la prossima gara della squadra rossoblu che vedrà Criscito e compagni impegnati domani alla Dacia Arena alle ore 15 contro l'Udinese. Vari i temi toccati che ovviamente sono passati anche per il successo ottenuto contro la Juventus, sulle difficoltà presenti nell'incontro che arriverà e sulla situazione inerente ai giocatori che scenderanno in campo con principale riguardo su Sanabria appena tornato dal Sud America.

"Faccio i complimenti al settore giovanile, a tutti i componenti della squadra Primavera. Chi arriva a giocare una finale vuol dire che ci sono elementi validi"

"Tutti noi vorremmo avere molti giocatori in Nazionale. Non bisogna lamentarsi. È chiaro che non é semplice mantenere la concentrazione in questo periodo. I miei giocatori sono tutti seri professionisti. Sanno che vestendo questa maglia dovranno mettere il cuore in campo"

"Squadra dovrà restare compatta. Ripetere prestazione fatta contro la Juventus e portare a casa punti" 

"Sanabria non l'ho ancora visto. Mi auguro stia bene. Gli altri stanno bene tranne Goran che ha preso un colpo al costato 15 giorni fa" 

"Tudor è un allenatore cge rispecchia il suo modo di interpretare il calcio. Aveva idea ben precisa su come far giocare la sua squadra. Cercherà di metterci in difficoltà" 

"Non abbiamo la pancia piena. Abbiamo lavorato anche su questo aspetto. Ho sempre la sana paura. Dobbiamo giocarcela senza timore cercando di vincere la partita" 

"Sulle scelte di campo non entro in merito. Tutti i giocatori devono pensare di poter giocare come Lapadula. Non fo vantaggi a nessuno" 

"Non pensiamo alle tre gare in due giorni. Sbaglieremmo a farlo" 

"Favilli giocherà con la Primavera perché deve giocare in paio di gare" 

"Kouamé é un ragazzo solare molto propositivo. Gli permetto qualche piccolo errore  Importante che capisca le proprie caratteristiche"