Davide Nicola: "Non sarà turn over, valuteremo coi dottori chi giocherà"

08.01.2020 13:26 di Franco Avanzini   Vedi letture

Il tecnico del Genoa Davide Nicola ha parlato in conferenza stampa all'interno di Villa Rostan presentando la gara di domani sera (ore 21.15) quando la sua squadra affronterà il Torino allo stadio della squadra piemontese. Match valido per gli ottavi di finale di Coppa Italia, incontro unico senza alcuna prova d'appello. Ecco in sintesi le parole dell'allenatore rilasciate ai colleghi presenti al Centro Sportivo Signorini.

"La gara col Sassuolo é accantonata. Pensiamo a questa"

"Torino é squadra fisica, capace di lavorare sui palloni sporchi. Molto aggressivi, giocano in casa. Sarà una battaglia"

"È un casting non un turnover. Faremo riunione con staff medico. Ci saranno dei cambi ma potrebbero giocare anche chi è sceso in campo contro gli emiliani. È un gara importante, unica, vogliamo farci un regalo visto che da 28 anni non arrivano i quarti"

"Dobbiamo migliorare su tutto. Abbiamo agito sulle priorità.  Iniziare a costruire da dietro col portiere. Hanno interpretato molto bene la gara. Dobbiamo lottare contro chiunque"

"Abbiamo esigenze di essere chiari. Non posso valutare tutti in molto tempo. È importante capire chi ha voglia di partecipare alla sfida del raggiungimento della salvezza.  Poi dopo queste due gare parlerò con la società "

"L'emozione é stata la prima gara. Rappresentare questi colori per me é importante. Incontro una squadra con la quale ho legato la mia carriera da calciatore ma ora rappresento il Genoa totalmente"

"Quando eliminammo la Samp erano altri tempi anche se il concetto é lo stesso. Dobbiamo resettare tutto e fare la nostra gara con le giuste motivazioni. Obiettivo per domani dare il massimo e fare risultato" 

"Quattro cambi solo se andremo ai supplementari, non esistono motivazioni differenti. È una gara importante anche se valida per un'altra competizione. Importante la prestazione individuale e di squadra. I cambi saranno da valutare in grande attenzione. Siamo in sinergia col dottore e quello che dice è legge"

"Ho postato quella foto perché occorre per me ascoltare il mondo. La perseveranza è una delle virtù più grandi"

"La partita di domenica era particolare contro una squadra che ha molto palleggio. Contro il Sassuolo vanno tutti in difficoltà col palleggio. Il Torino é squadra diversa che gioca più verticale e più fiducia. Dovremo avere un comportamento diverso"

"Oggi faremo allenamento e solo dopo la rifinitura capirò chi potrà scendere in campo. Non ci sono giocatori che hanno tutti i novanta minuti in campo"

"Le scelte che farò sono dettate dall'avversario che affrontiamo. Cerchiamo i giusti equilibri. Non é un discorso di mercato ma la scelta migliore"

"In porta la gerarchia è stabilita. Logico che si parta dalle certezze. Perin è importantissimo come Radu che può darci qualcosa in una competizione diversa"

"Incontro con Destro é stato bellissimo e abbiamo impostato un programma adatto per lui che è arrivato con grandi motivazioni. Ho visto un giocatore che ha dimostrato grande voglia "