Ivan Juric: "Fiorentina, squadra difficile da affrontare"

 di Franco Avanzini articolo letto 332 volte

Domani il Genoa recupererà la gara contro la Fiorentina valida per il terzo turno di andata e sospesa al 28' del primo tempo sullo 0 a 0 a causa della pioggia e ha parlato a Villa Rostan il tecnico croato Ivan Juric.

"Mai successo di iniziare una partita dopo un po' senza partire dal primo minuto. Va preparata in maniera normale. Come se fosse una gara di 90 minuti"

Quanto rammarico c'è per quella gara sospesa che il Genoa stava giocando bene. "Non so cosa succederà. Magari parti bene poi cambia tutto. La Fiorentina come gioco, con il Napoli, è la migliore in assoluto. Hanno potenzialità alte. Hanno giocatori con classe immensa come Kalinic, Babacar, Bernardeschi e gli altri, tutti Nazionali. Inoltre attraversano un ottimo periodo di forma".

Fiorentina che ha cambiato qualcosa rispetto al passato? "La Fiorentina gioca sempre allo stesso modo. Non ha mai cambiato modo di giocare. Stanno lavorando benissimo. Noi cercheremo di iniziare forte e di finire allo stesso modo. Come abbiamo sempre fatto".

Dubbi di formazione? "Veloso è stato ammonito e sono in dubbio se farlo giocare o meno. Ninkovic o Ocampos deciderò all'ultimo. Tra Brivio e Fiamozzi al momento preferisco il secondo. Poi ho un dubbio Rincon che è un po' affaticato. Decideremo dopo l'allenamento di oggi valutando la situazione".

Tra i giocatori si parla anche di capitan Burdisso. "Con lui parli più che lavoro. Cresce continuamente. Sta facendo prestazioni fantastiche nonostante i 35 anni. Spero continui così". Su Munoz. "È in competizione con Orban, valuteremo come si comporterà fisicamente. Poi decideremo".