Ivan Juric: "Ntcham sarà della partita; poi ho qualche dubbio"

 di Franco Avanzini articolo letto 1514 volte

Conferenza stampa pre Napoli al Centro Sportivo Signorini di Pegli per il tecnico Ivan Juric. L'avvio è dedicato alla prima sconfitta stagionale per il Genoa in quel di Reggio Emilia. "Abbiamo fatto una buonissima gara con tanto possesso palla e tantissime occasioni da rete. Vinto molti contrasti. Forse è stata la gara migliore almeno sino al loro gol. Poi ci siamo sbilanciati troppo. Comunque sono rammaricato perché abbiamo concesso davvero poco al Sassuolo". Sono arrivate le prime critiche post Reggio Emilia. "La mia testa mi impone di voler bene a questi giocatori. Io cerco di tirar fuori il massimo da ognuno di loro. Dobbiamo ricordarci che siamo il Genoa non la Fiorentina oppure il Napoli. Noi abbiamo giocatori normali".

Si parla quindi di turn over. "A Crotone lo facevo cambiando anche sei-sette elementi quando si giocavano tre gare in una settimana - prosegue il tecnico croato - Qui voglio dare delle certezze ai giocatori. Ci stiamo conoscendo in pratica in queste prime gare. Comunque sono molto soddisfatto per il lavoro svolto sinora". Napoli, squadra brillante, difficile da fermare. "Se guardiamo in Europa e vogliamo vedere giocare bene al calcio dobbiamo guardare il Manchester City oppure il Napoli. Però non voglio assolutamente snaturare il Genoa. Ci prenderemo anche qualche rischio ma voglio giocare sempre allo stesso modo", E se dovesse togliere un giocatore a Sarri? "Sicuramente toglierei Callejon - ribatte prontamente - un elemento che sa fare reparto da solo e che è anche risolutivo sotto porta". Per Laxalt non si prospetta un mercoledì sera tranquillo. "Laxalt è molto migliorato anche in fase difensiva. Ha imparato a far bene anche le diagonali difensive. Certamente domani potrà anche andare in difficoltà contro Callejon". 

Giocherà Ntcham per lo squalificato Veloso.  "Ntcham sta facendo bene in allenamento e scenderà in campo domani. Deve imparare a inserirsi maggiormente in area di rigore un po' come fa Rigoni. Ma in fondo questa non è una delle sue caratteristiche". Pavoletti contro Milik: il Genoa ha mantenuto un bomber che domani avrebbe potuto esser avversario. "Partiamo col presupposto che è sbagliato pensare che ci abbiamo guadagnato perché è rimasto. Milik è tanta roba. Ma non c'è solo lui, c'è pure Gabbiadini che ha un sinistro molto pericoloso". Su resto della compagine da mandare in campo contro i partenopei, spiega che: "Ho ancora qualche dubbio. Un paio di idee in testa ce l'ho. Devo decidere quale mettere in pratica".

In tribuna ci sarà Diego Milito. "Quando lo vedrò lo saluterò - commenta Juric - Comunque fa piacere rivedere un giocatore come lui". Tornando al Grifone, si parla di Veloso. "Ci mancherà. E' sempre stato uno dei migliori in queste gare di campionato. Sa far girare bene la squadra. Ha fatto però una grande stupidata domenica scorsa". Infine gli abbonati che hanno superato quota 18.000 (al momento sono esattamente 18.005). "Non è stato per l'effetto Juric - conclude l'allenatore dei rossoblu - Sicuramente il merito va al fatto che siamo partiti bene in questo campionato".