Ivan Juric: "Senza paura a Torino contro la Juventus'

19.10.2018 14:23 di Franco Avanzini articolo letto 373 volte

Vigilia di Juventus-Genoa e dal Centro Sportivo Signorini arrivano le parole del tecnico genoano Ivan Juric, al suo nuovo esordio sulla panchina rossoblu. Un match quello contro la Vecchia Signora del calcio davvero molto difficile contro una formazione lanciatissima in campionato ma anche in Champions League.

'La Juventus è la squadra più forte d' Europa, in un grande momento. È una squadra sempre molto compatta con una mentalità sempre positiva. Sarei curioso di sapere come fanno a dare a tutti i giocatori una mentalità del genere'. 

Che Genoa vedremo? 'Per tanti giorni non ho avuto  i Nazionali. Cercheremo di fare le cose che mi piacciono'  Da che modulo partirai? 'Il modulo conta poco. Ma é importante vedere il gioco del calcio che preferisco. Due punte sicuramente andranno in campo' . Giocatori che l'hanno impressionato: 'Tutti mi hanno colpito positivamente'  Per il ruolo di portiere, Marchetti o Radu? 'Non ho ancora deciso tra Marchetti e Radu chi scegliere'. Importante per Juric é: 'Come attaccare e come difendere. Due attaccanti sono importanti. Le soluzioni non ci mancano'  

Importante non lasciare i difensori all'uno contro uno. 'Io credo nel gioco globale di squadra. È banale dire che il Genoa é Piatek dipendente'  

La squadra a livello fisico come sta? 'So dove voglio arrivare. Ho trovato grandissima disponibilità nei ragazzi. Sono soddisfatto, hanno l' atteggiamento giusto. E come ogni giocatore hanno i loro pro e i loro contro'. 

Possibile uscire dallo Stadium con dei punti? 'La Juve gioca il miglior calcio da quando c' é Allegri ma sono convinto che possiamo fare una bella gara. Dipende molto da loro'. Lisandro Lopez: 'Non é facile giudicarlo. Faremo una amichevole in settimana per valutarlo meglio come con gli altri che hanno giocato meno'  

Alla fine Juric ricorda che: 'Mi é mancato il campo più che il resto'.