Juric: "Contento di recuperare i nostri esterni d'attacco"

 di GianPiero Gallotti articolo letto 728 volte

Consueta conferenza stampa pregara, nel primo pomeriggio di oggi, per il tecnico del Genoa Ivan Juric, che nella sala stampa di Villa Rostan così si è espresso davanti ai giornalisti presenti:

 

Siamo consapevoli di aver fatto male Domenica scorsa a Bergamo. Altre volte, pur magari perdendo, avevamo comunque fatto una buona prestazione, mentre così non è stato contro l'Atalanta.

In settimana però i ragazzi hanno lavorato bene e li ho visti concentrati. Per questo non ho cambiato atteggiamento con loro. Io cerco sempre di analizzare molto le partite. Ad esempio lo scorso anno a Crotone è capitato di perdere per 4 - 0, ma avevo fatto comunque i complimenti ai ragazzi per l'atteggiamento sul campo. Al contrario invece a volte è capitato di vincere ma nello stesso tempo di arrabbiarmi con la mia squadra.

Ora però i ragazzi li vedo proprio bene quindi sono fiducioso per domani.

L'Udinese con Delneri sembra aver ritrovato entusiasmo e stanno facendo bene. Hanno molti giocatori di qualità e sono in un buon momento.

Sono contento che recuperiamo i nostri esterni d'attacco. Gakpè, Ninkovic e Ocampos hanno lavorato bene e sono a disposizione. Rispetto alla gara di Bergamo metterò quindi un esterno d'attacco, e inoltre rientrerà Izzo, che ha alzato il livello degli allenamenti. Se merita la nazionale? Ventura sa quello che deve fare.

Munoz aveva subìto un trauma a un ginocchio. Ora sta bene ma ho ancora delle perplessità sul fatto di schierarlo dall'inizio o meno. Devo ancora decidere.

Ho invece ancora dei dubbi se schierare Edenilson o Lazovic. Entrambi in settimana li ho visti lavorare bene.

Pavoletti Domenica scorsa ha fatto un grande primo tempo, svolgendo benissimo i compiti che gli avevo assegnato. Poi nella ripresa è normale che sia un po' calato, anche a causa delle sue condizioni fisiche. C'è comunque sempre Simeone, che gioca un calcio un po' diverso ma è sempre un'opzione importante sia dall'inizio che a gara in corso.

Ninkovic ha grande talento e, al contario di Ocampos che deve giocare sulla fascia, può fare anche il trequartista. Per lui però è uno schock dovere correre tanto come fatto contro il Milan. Lavoriamo quindi per migliorarlo e farlo diventare un giocatore completo e affidabile in ogni ruolo.

Il mio compito è anche quello di insegnare a giocatori di talento come lui a far parte di una squadra.

Ocampos invece ad ogni minimo dolore tende ad abbassare i ritmi di allenamento. Deve riuscire a mettere più impegno. Questa settimana però ha lavorato bene, così come voglio io.

 

Juric è rimasto dunque soddisfatto del lavoro e della voglia di rivalsa dei suoi giocatori dopo la netta sconfitta di Domenica scorsa a Bergamo.

E contro l'Udinese siamo quindi certi che sarà un altro Genoa.

Forza ragazzi.

 

Gip