Juric: "Grande prestazione ma ci vuole buonsenso"

 di Lorenzo Semino articolo letto 1893 volte

Il tecnico del Genoa Ivan Juric ha parlato ai microfoni di Mediaset Premium al termine del pareggio casalingo contro l'Empoli, sfida nella quale non sono mancate le polemiche.

"Penso che la squadra abbia fatto un'ottima partita - dichiara il tecnico croato, espulso nel finale per una reazione considerata esagerata dall'arbitro Pairetto - giocando 60' senza subire un tiro in porta, prestazione da complimenti, hanno fatto tutto quel che gli ho chiesto e rimango molto rammaricato per non aver vinto".

Proprio sull'espulsione ricevuta dopo un fallo fischiato a Nikola Ninkovic lanciato a rete, ha aggiunto: "Ho grande rispetto per gli arbitri e non contesto nulla, ma non possono dirmi di ridurre i miei gesti o di stare sempre fermo. Rimango dell'idea che gli arbitri italiani siano ottimi ma serve anche un po' di umanità".

"Faccio fatica a stare fermo - prosegue Juric - penso che ci voglia anche un po' di buonsenso, se io lo insultassi con parolacce capirei, ma non mi si può togliere ogni tipo di reazione".

Alla domanda sull'imminente sfida contro la Sampdoria, nella quale potrebbe mancare la presenza proprio di Juric in panchina qualora venisse squalificato, ha quindi concluso: "Sono i giocatori che fanno le partite, non penso che la mia presenza darà o toglierà qualcosa sabato".