Juric: "Pescara squadra difficile da affrontare"

 di GianPiero Gallotti articolo letto 585 volte

Si è tenuta nel primo pomeriggio di oggi la conferenza stampa pregara del tecnico del Grifone Ivan Juric che, nella sala stampa di Villa Rostan, ha risposto alle domande dei giornalisti presenti.

Questi i concetti da lui espressi:

 

Giochiamo tre gare nello spazio di otto giorni, ma siamo ad inizio campionato e i giocatori sono ancora abbastanza freschi.

Può darsi comunque che Domenica qualcuno che non ha giocato prima possa dare qualcosina in più, ma magari più che altro a livello mentale.

Simeone prenderà il posto dell'infortunato Pavoletti. I due hanno caratteristiche di gioco differenti e non abbiamo avuto il tempo di provare dei movimenti diversi, ma abbiamo comunque la massima fiducia in Giovanni.

Anche Pandev sta molto bene e potrebbe essere utile.

Ocampos ed Edenilson giocheranno, mentre Orbàn invece ha preso una botta al giunocchio e non sarà quindi disponibile. Le sue condizioni le valuteremo lunedì. Al suo posto giocherà quindi Gentiletti, perchè altre soluzioni mi obbligherebbero a schierare qualcuno fuori ruolo.

Il Pescara gioca molto bene, è una squadra composta da ottimi elementi. La società ha fatto molto bene in sede di mercato, mettendo le pedine giuste nei ruoli in cui erano più scoperti. Forse gli manca solo una grande punta ma comunque in questo momento sono un avversario davvero molto difficile da affrontare.

Nel corso della gara ci metteranno certamente in difficoltà, così come hanno fatto con Sassuolo, Inter e Napoli. Noi dovremo quindi essere bravi a soffrire e giocare con grande carattere.

 

Il Genoa, dopo la buona prestazione ed il meritatissimo punto conquistato contro il Napoli, si appresta dunque a giocare contro una formazione di caratura certamente inferiore rispetto a quella dei partenopei, ma comunque organizzata e determinata a conquistare prima possibile i punti necessari per la permanenza nella massima serie.

Gara quindi da non sottovalutare assolutamente.

Ma questo Juric lo sa bene, e metterà dunque in guardia i suoi ragazzi sui rischi che potrebbero derivare dalla partita contro gli abruzzesi, contro i quali il Grifone cercherà comunque con determinazione di conquistare i tre punti in palio.

 

Gip