Nicola: "Lo spirito dei ragazzi ha permesso di limare i difetti"

05.01.2020 20:49 di GianPiero Gallotti   Vedi letture

Queste le parole di Davide Nicola a Sky dopo la vittoria per 2 - 1 del Genoa sul Sassuolo:

"Questa squadra presentava dei dati che dimostravano alcune aree di miglioramento. 35 gol subìti erano davvero troppi.

Abbiamo quindi lavorato sul fatto di cercare di andare maggiormente in verticale.

Il Sassuolo è una squadra decisa, che gioca molto bene e non è mai facile affrontarli.

Siamo partiti contratti e abbiamo fatto un po' di fatica. Poi però abbiamo corretto e ci sono state sei occasioni per noi e due per il Sassuolo.

Questa però è una squadra che pur avendo conseguito una vittoria importante deve applicarsi ancora di più.

Li alleno da 5 giorni e dico la verità, molti giocatori devo ancora scoprirli.

Ora ci sarà la Coppa Italia e vedremo.

La volontà era quella di partire dal baso per costruire, ma non sempre lo abbiamo fatto con i tempi giusti.

Questa squadra però arrivava da due gestioni diverse. Con Andreazzoli, che stimo moltissimo, aveva questa ricerca della  verticalità quasi immediata subito dopo la  prima costruzione.

Poi nella seconda gestione c'è stato un gioco più portato a cercare le linee di passaggio, però poi si difettava nell'arrivare velocemente nella trequarti di campo.

Io ho cercato invece di dargli un concetto nella costruzione del gioco partendo dal portiere. E' chiaro che bisogna migliorarlo, ma in cinque giorni non potevamo essere perfetti. Lo spirito che hanno però avuto i ragazzi ha permesso di limare i difetti.

Quello che mi è piaciuto molto è che le occasioni da gol sono venute da situazioni di gioco che avevamo provato, e questo mi dice che qualcosa di buono quindi avevamo fatto.

Destro non l'ho impiegato, perchè va messo nelle condizioni migliori di sfruttarlo.

Pinamonti non abbiamo potuto averlo perchè si era fatto male nella rifinitura.

Zapata è rientrato, ma c'era un forte rischio nello schierarlo dall'inizio.

Pandev se sta così potrà essere davvero molto importante per noi anche se è chiaro che non potrà giocare sempre per tutti i novanta minuti.

Io non commento mai le decisioni arbitrali. Tecnicamente dico che sul rigore non c'è stato il richiamo del Var, quindi avranno valutato bene".

Gip