Empoli - Palermo: vincono i toscani e la noia

 di GianPiero Gallotti articolo letto 394 volte

Si è giocato nel tardo pomeriggio di oggi il primo anticipo dell'ultimo turno del girone di andata della massima serie.

Ad affrontarsi nel gelo dello stadio Castellani (la temperatura era attestata sui meno tre) sono state Empoli e Palermo che hanno dato vita ad un match brutto e noioso, dominato dalla paura di perdere di entrambe le contendenti.

A spuntarla sono infine stati i toscani con il punteggio di 1 - 0, dopo essere passati in vantaggio ad un quarto d'ora dal termine dell'incontro grazie ad un calcio di rigore trasformato dal subentrato Massimo Maccarone, che batteva l'incolpevole portiere rosanero Posavec con un impeccabile tiro dal dischetto.

Vittoria tutto sommato meritata in quanto la squadra di casa aveva fatto vedere un qualcosa in più, anche se proprio solo un qualcosa. Le sue azioni offensive raramente riuscivano infatti ad impensierire i difensori della formazione siciliana.

Del resto se in 19 partite sono state solo undici le reti messe a segno dalla squadra di Martusciello un motivo ci sarà anche.

Stesso discorso per il Palermo, che di reti ne ha realizzate cinque di più (subendone però anche ben dieci in più) ma che è arrivato in Toscana dando la sensazione di accontentarsi di un pareggio.

Scelta rischiosa ed infatti missione fallita per i ragazzi di Corini che vedono ora i toscani allungare pericolosamente a più sette in graduatoria.

Stasera toccherà a Napoli e Samp essere protagoniste del secondo e ultimo anticipo di giornata.

 

Gip