Il buongiorno

12.03.2019 05:30 di GianPiero Gallotti   Vedi letture

Martedì 12 Marzo 2019

Il sole sorge alle 6,40 e tramonta alle 18,27

 

Il Santo del giorno:

San Massimiliano

 

Il meteo:

Sintesi:

Giornata con cielo sereno inizialmente, ma con velature in transito che tenderanno a compattarsi dal pomeriggio-sera.

Ancora vento sostenuto da nord fino al primo mattino poi rotazione a sud ovest. Generale diminuzione della temperatura.

 

Dettaglio:

Nottata serena ovunque, dall'alba e per tutta la mattinata avremo l'aumento delle velature e nubi alte di passaggio sia sulla Liguria che sul basso Piemonte.

Ore pomeridiane con velature in aumento su tutta la Liguria e il basso Piemonte. Coperture irregolari di tipo medio alto inizialmente sui settori di centro-ponente, soprattutto sull'entroterra e il basso Piemonte.

Serata piuttosto coperta da nubi alte, possibile comparsa di maccaja sulla costa di levante.

Temperature in diminuzione sia nei valori minimi che massimi, torna qualche gelata al primo mattino nell'entroterra con valori minimi fino a 2-3 gradi sotto lo zero.

Vento inizialmente moderato da nord, tende a ruotare verso il tardo mattino da sud ovest. Libeccio sostenuto al pomeriggio sotto costa alla riviera di ponente, specie sul savonese.

Mare mosso.

Temperatura minima:  6°

Temperatura massima:  13°

 

Tendenza per mercoledì:

Giornata di mercoledi inizialmente in parte nuvolosa con la possibilità di qualche debole pioggia a levante e in mare aperto. Tendenza a schiarire nel corso delle ore con un pomeriggio discretamente soleggiato su tutti i settori.

(www.meteolanterna.net)

 

La frase del giorno:

Madre Terra ora brilla

Alza il tuo grido, la tua preghiera

Bella Mama addolorada

Madre infinita

Buongiorno a te

Madre Terra

(Tazenda - Dal brano Madre Terra)

 

 

Un po' di buonumore  :-)  :

E' la notte di Halloween e Carlo si trova da solo alle prese con un temporale; all'improvviso nota una macchina nera che avanza molto lentamente e, senza pensarci due volte, sale a bordo, poi si volta verso il conducente e si accorge che non c’è! In preda al panico si butta fuori dall'auto e inizia a correre velocemente fino a quando non arriva in un paesino e, esausto, entra in un bar dove urla:
“Fantasmi! Ci sono i fantasmi”
Il barman gli chiede cosa sia questa storia dei fantasmi e lui racconta ai presenti la vicenda dell’auto nera che avanzava lenta, senza conducente!
A quel racconto uno dei presenti, bagnato fradicio, si rivolge all'amico al suo fianco e dice: “Giovanni, questo deve essere il furbone che si è infilato nella nostra macchina in panne mentre la stavamo spingendo!”

 

Buona giornata a tutti.

 

Gip