Montpellier - Genoa: serata da dimenticare

04.08.2018 20:59 di GianPiero Gallotti articolo letto 1167 volte

La ripresa vede il Grifone schierarsi con la seguente formazione:

Marchetti, Lakicevic, Spolli, Zukanovic, Laxalt, Pereira, Lazovic, Kouame, Pandev, Spinelli.

Al quarto d'ora entravano poi Radu, Omeonga e Dalmonte al posto di Marchetti, Lazovic e Hiljemark.

La formazione francese, forte anche della superiorità numerica, costruiva subito alcune buone occasioni, sciaguratamente però  sprecate dai propri attaccanti. 

Il Genoa invece, nonostante le giocate ispirate del solito Pandev, non riusciva proprio a rendersi pericoloso.

L'inerzia della gara non cambiava fino al 42^, quando Sambia trovava il varco giusto per battere Radu con un diagonale potente e preciso per il 2 - 0 finale.

Ma subito dopo l'ineffabile direttore di gara Oliver Thual trovava ancora il modo di tornare sugli scudi espellendo anche Spolli che protestava per il fallo subito in occasione del raddoppio francese.

Genoa dunque che chiudeva il match in nove uomini.

Ma al direttore di gara lo avevano spiegato che era una partita amichevole? 

Genoa dunque che torna dalla trasferta transalpina con due cartellini rossi sul groppone, tanta fatica e poche indicazioni per il tecnico Ballardini.

Una serata proprio da dimenticare.

 

Gip