Preziosi assolto da aggressione a un cronista

 di GianPiero Gallotti articolo letto 578 volte

L'Agenzia Ansa riporta la notizia che il Presidente del Genoa Enrico Preziosi è stato assolto, perché il fatto non sussiste, dall'accusa di violenza privata nei confronti di Valerio Arrichiello, giornalista del Secolo XIX che, nel Giugno 2013, all'esterno di un ristorante a Pegli, fu oggetto delle ire del massimo dirigente rossoblù a causa della richiesta non gradita di intervistare Antonio Rosati, all'epoca in predicato di diventare vice presidente del Grifone.

Secondo l'accusa Preziosi aveva strappato la telecamera dalle mani del giornalista scaraventandola in terra e colpendo poi l'uomo con calci alle gambe.

Il Presidente rossoblù, difeso dall'avv. Maurizio Mascia, era accusato anche di danneggiamento aggravato, accusa dalla quale era stato assolto per "la particolare tenuità del fatto".

Il presidente del Grifone era anche accusato di diffamazione e lesioni, reati dai quali è stato però prosciolto per remissione di querela.

Interpellato sulla sentenza, l'Avvocato Mascia si è così espresso: "E' motivo di particolare soddisfazione che con l'assoluzione dall'accusa di violenza privata il giudice abbia riconosciuto che non c'è stata violazione della libertà di stampa".

 

Gip