Genoa pagelle, Laxalt su tutti

 di Franco Avanzini articolo letto 802 volte

Perin voto 6.5: solita tranquillità, gli attaccanti del Chievo non lo chiamano mai in causa. Solamente in una occasione deve intervenire per frenare a terra un tiro di Bastien

Biraschi voto 6: tiene bene la zona di campo che gli è destinata. Qualche uscita palla al piede positiva soprattutto nella ripresa

Spolli voto 6.5: di testa le prende tutte lui; per gli avversari sono davvero duri i tentativi aerei

Zukanovic voto 6: bene come al solito come attenzione e voglia di lottare. Dalla sua parte non passa nulla

Pedro Pereira voto 6: sufficienza stiracchiata perché sbaglia qualche pallone di troppo. La sua seconda con la maglia del Genoa non è certamente perfetta (dal 25' s.t. Lazovic voto 6: spienge bene sulla fascia)

Rigoni voto 6: non si vede molto e tocca pochi palloni ma se l'avversario diretto non si rende pericoloso il merito è anche il suo

Bertolacci voto 6.5: frena Birsa non permettendogli di comandare il gioco, contrasta in mezzo al campo e sembra tornare quello del passato

Hiljemark voto 6: meglio a Roma che a Verona dove cala nella ripresa dopo un primo tempo interessante (dal 32' s.t. Bessa voto s.v.)

Laxalt voto 7.5: segna ancora nel finale dimostrando di non stancarsi mai, corre tanto e tiene bene tutta la fascia sinistra. Un giocatore recuperato dopo un periodo buio

Galabinov voto 6: suo l'unico tentativo nel primo tempo, pochi i palloni toccati ma impegna solo con la sua presenza i difensori avversari, peccato per l'infortunio (dal 45' p.t. Lapadula voto 6: ha il pregio di spizzare bene il pallone che poi Laxalt trasforma in gol)

Pandev voto 6.5: un gol se lo vede annullare nel primo tempo; un altro avrebbe potuto segnarlo nella ripresa ma Sorrentino gli nega la gioia della rete. Tecnicamente è sempre molto valido