Quel grosso scaltro Presidente Enrico

01.09.2016 11:15 di Luca Canfora articolo letto 3892 volte

:-)

Presidente A ME non MI incanta.

:-)

Ah Presidente, Lei crede di fregarmi perchè ce l'ha più grande del mio. Il fatturato dico.

:-)

E poi ha la Giochi Preziosi, il Genoa, la quotazione in borsa. Ma non mi sottovaluti, Presidente, non mi tratti come se io non capissi. E non tanto perchè ho un paio di lauree, una dozzina di Master in tuttologia, una cattedra in Illogica della Catarsi Improduttiva, una marea di amici facebook, e qualche migliaio di click su IUTIUB. No Presidente, non è di questo che deve avere paura.

:-)

Modestamente le ho elencato solo la parte meno nobile delle mie strabilianti competenze tecniche. Perchè se c'è una cosa di cui deve preoccuparsi sul serio è del mio hobby preferito: lo psicologo DE NOIARTRI. E qui, chiedo scusa per la presunzione, ma davvero non ce n'è per nessuno. Io so perfettamente dove Lei vuole arrivare.

Ma guardi che non ha inventato nulla. :-) Trattasi del Corso Base di Psicologia 1, di cui immodestamente sarei Rettore Totale grazie al voto unanime della Commissione di Fuffologia Retroversa della Psicosi Irreversibile della Proiezione Ortogonale del Genoano su 123 anni di Sogni sotto radice quadrata di PIGRECO moltiplicato Scudetto e Stella Possibilmente Domani altrimenti Ci Viene Il Gomito del Pessimista.

Composta da me, Luca, e Canfora.

:-)

Poi se uno non vuole capire, allora lo dica! Ma poi non si lamenti.

Noi siamo così, è difficile spiegare certe giornate amare, lasci stare, ma potrà trovarci ancora qui, nelle nostre notti bianche, ma non saremo stanchi, neanche quando, ti diremo ancora... compri chi???

:-)))
Presidente! Lei è scaltro, molto scaltro.

Lo sa quando ho capito che non avrebbe venduto nessuno? Appena ha detto che avrebbe venduto qualcuno.

:-))) No, glielo giuro, adesso sono serio. Da adesso torno serio. Non la sto accusando di avere mentito, no. Anzi le sto rendendo merito di avere seguito con successo il mio Corso di Psicologia Base.

:-)

Insomma arrivo al dunque. Visti i precedenti, vista la sfiducia di alcuni o molti genoani, visti gli errori del recente passato, anche io al posto suo avrei detto che la situazione economica è complicata, pur se in lieve miglioramento, avrei detto che sarebbe stato necessario almeno un sacrificio, ed avrei detto che il momento storico non consente sogni oltre la nostra dimensione.

Lo avrei detto perché è la verità, lo avrei detto perchè si è già scottato Lei, e ci siamo già scottati noi. Ma lo avrei detto soprattutto nel caso in cui io nutrissi la minima speranza di poter fare qualcosina di più.

Ecco, io ho pensato questo, e mi piace pensare che la situazione del Genoa sia un pochino migliorata, che vi sarà spazio per un pochino di serenità e leggerezza, e che anche per questa stagione si possano vedere buone partite. Tutto qui.

Noi non smetteremo mai di sognare, non smetteremo mai di guardare oltre l'orizzonte, e non smetteremo mai di volare ad alta quota. Siamo questo, abbiamo bisogno di questo, non se la prenda. Lei fa un altro mestiere, ed è giusto così, continui a farlo. Ogni tanto incontriamoci, come qualche giorno fa, magari noi scendiamo un pochino di quota, e magari Lei riesce a salire di qualche piede. Ci incontriamo lì. Ma non lo dica, non lo dica mai.

Domani sarà quel che sarà, non mi interessa. Sembra un buon Genoa, ma sarà il campo a dirlo. Mi interessa di più che l'ambiente sia tornato sereno, e che il Genoa abbia fondamenta su cui poggiare sogni irrealizzabili.

La vita è troppo corta e troppo difficile per vivere di sola realtà. E noi siamo solo degli illusi che possono volare ad alta quota.

Forza Genoa.

   Luca Canfora