La nota del tifoso: gara insidiosa in un periodo insidioso

03.11.2018 11:00 di Yuri De Scisciolo articolo letto 224 volte

Il periodo non è certo dei migliori o quanto meno non certo dei più rassicuranti. L’inaspettato cambio in panchina, le prestazioni che non convincono e le diverse situazioni spinose già elencate nei giorni scorsi qui su genoanews.it stanno creando non poche ansie ai tifosi rossoblù che, anche quest’anno, dovranno tribolare fino alla fine del campionato.

Il calendario, da qui al 9 dicembre dove affronteremo al Ferraris la SPAL, è assai arduo: Inter, Napoli, derby e Torino (fuori casa). A seguire gara di Coppa Italia e appunto SPAL. Poi a Roma, ma a questa ci penseremo a suo tempo.

Guardando la classifica non siamo in debito di punti, ma occorre farne onde evitare di cadere nel vortice della bassa classifica e delle relative problematiche psicologiche che ne conseguono e che potrebbero seriamente compromettere l’andamento della squadra da qui alla fine della stagione.

Sarà necessario ritrovare il nostro bomber che sta vivendo, a mio avviso, un naturale calo. Il polacco, come già detto in passato, ha dimostra di essere un “killer” in fase conclusiva, ma poco presente nella manovra e nel momento che non arrivano i gol (e quelli non possono arrivare sempre) di lui resta poca cosa. E’ giovane e forte e migliorerà sicuramente su questo fronte.

Forza Piatek. Forza Genoa.