Virtus Entella, stagione travagliata

06.12.2018 12:45 di Franco Avanzini articolo letto 212 volte

Che dire della Virtus Entella? Intanto che ha navigato in acque burrascose per alcuni mesi, appesa tra la serie B e la Serie C. Un andirivieni di carte bollate, notizie, speranze che hanno tenuto in bilico la formazione allenata da Boscaglia. Una squadra allestita per la categoria cadetta ma che è stata ricacciata in Serie C e che adesso deve correre per recuperare le numerose gare rinviate.

Il Ferraris è un premio per questa società che vuole essere e lo è un modello per il calcio. La sfida al Genoa è sicuramente un bel regalo di Natale anticipato che la squadra chiavarese si fa. I suoi tifosi accorreranno in buon numero per assaporare l'atmosfera magica di questo impianto sportivo. Mister Boscaglia ovviamente pensa al campionato in primis ma ha deciso di portare a Genova 'intera rosa a disposizione, compresi gli acciaccati Caturano, Diaw e Pellizzer che non faranno parte della gara.

In campo andrà una formazione da battaglia, nulla da perdere avranno i ragazzi in casacca biancoceleste e quindi potranno giocare, per una volta, liberi da pensieri e problemi. Tutto quello che arriverà sarà evidentemente di guadagnato. Poi si tornerà alla realtà del campionato e allora lì l'Entella tornerà a concentrarsi maggiormente pensando che la Serie C sia solamente un passaggio per la categoria che le compete maggiormente che è la B.

Detto questo ecco la possibile squadra che la Virtus manderà in campo:

Paroni, Belli, Benedetti, Baroni, Crialese, Icardi, Di Paola, Ardizzone, Adorjan, Martinho, Petrovic