The Day After, mancata la cattiveria agonistica il Genoa è crollato

21.09.2019 08:49 di Franco Avanzini   Vedi letture

La cattiveria agonistica è mancata completamente nel secondo tempo. A Cagliari il Genoa ha fatto un buon primo tempo salvo poi sciogliersi nella parte finale della ripresa. Qualche giocatore coi crampi, errori in serie in mezzo al campo e un attacco che non ha punto troppo. Trovato il pareggio è mancata la voglia di tenere il risultato finendo per esser travolto dai sardi che ci hanno creduto sin da subito a tornare in vantaggio. E infatti dopo pochi secondi il 2 a 1 è giunto senza problemi. A questo punto il Grifone si è gettato in attacco ma Pajac e Zapata hanno combinato una bella frittata permettendo al Cagliari un clamoroso due contro zero che ha portato Joao Pedro al gol conclusivo. 

Giocatori genoani sulle ginocchia in chiusura di gara, avversari che invece correvano tranquillamente. Condizione da cercare ancora, anzi, da trovare. Il Genoa sembra un po' l'Empoli dello scorso anno, applausi, belle giocate ma pochi punti, e questo è davvero una situazione che dovrà far pensare Andreazzoli. Se doveva essere un esame di maturità questa volta il Grifone ha completamente mancato la prova decisiva.

Tra i giocatori che hanno deluso c'è Favilli. L'attaccante non è in forma, non ha creato alcunchè e non ha neppure cercato troppo il pallone e il dialogo coi compagni. Non può e non deve essere una bocciatura la sua ma è chiaro come il giocatore debba ritrovarsi e ritrovare quella forma che arriverà sicuramente solo col lavoro e l'abnegazione. E poi la difesa: Zapata ha sulla coscienza l'autorete (peraltro anche sfortunato l'ex Milan) e la terza rete quando si è scontrato con Pajac dando via libera a Joao Pedro. Gli errori possono capitare, auguriamoci che siano gli ultimi della stagione; certo è che non sembra ci sia gran sicurezza in mezzo alla zona centrale di difesa, speriamo ovviamente di sbagliarci ma è solamente una nostra sensazione. 

Adesso occorrerà rimboccarsi le maniche e pensare alla gara di mercoledì contro il Bologna. Attenzione, partita non semplice perché quest'anno se c'è una cosa da dire è che  nulla è scontato. Troppo equilibrio, troppe squadre che possono rendere la vita difficile a chiunque, insomma un match non semplice ma che i liguri dovranno interpretare nel migliore dei modi se non vorranno rischiare anche con gli altri rossoblu, questa volta quelli emiliani.