The Day After: regali fatti; adesso torniamo seri

 di Franco Avanzini articolo letto 782 volte

E' la settimana del Santo Natale quindi si fanno i regali. Il Genoa nelle ultime due gare ha praticamente speso i suoi bonus prima "regalando" tre punti al derelitto Palermo e quindi hanno resuscitato un Torino bruttino; certo non parente di quello di circa un mesetto fa. Ma parliamo del Grifone. Le assenze di Veloso e Rigoni si sono fatte sentire fin troppo e anche i cambi non ci hanno convinto.

Gakpè soprattutto ha avuto l'occasione di mettersi in mostra ma l'ha sprecata in maniera scellerata. Praticamente mai in partita, praticamente di nessun aiuto ai compagni. Insomma un pesce fuor d'acqua. Lo stesso Pandev in effetti non ha regalato alcun colpo e anche in questo caso è risultato impalpabile. Alla fine si deve esser contenti solamente per l'esordio in serie A per Pietro Pellegri.

Adesso i tifosi genoani inizieranno a tremare per il mercato che si sta aprendo e per i fuochi d'artificio che il presidente Preziosi normalmente fa nel mese di gennaio. Pavoletti è andato; Rincon probabilmente; auguriamoci che il tutto si fermi qui e che magari grazie a quel gruzzoletto si possano acquistare giovani bravi (in serie B ce ne sono alcuni importanti come Morosini; come Beghetto; come Bisoli, ad esempio).

Il 2016 va in archivio con due sconfitte consecutive che fanno molto male soprattutto per come sono arrivate. L'apertura del 2017 non sarà propriamente facile visto che arriverà la Roma ma con le "grandi" il Genoa non ha mai sbagliato, soprattutto al Ferraris. Non fasciarsi la testa prima di rompersela è sempre importante...