Gian Piero Gasperini: "Empoli, crocevia importante"

 di Franco Avanzini articolo letto 83 volte
Empoli può diventare un crocevia importante per il Genoa di mister Gasperini. Lo ribadisce lo stesso tecnico nella conferenza stampa pre partita. A chi gli fa notare la doppia gara casalinga consecutiva, il tecnico ribadisce che: "Pensiamo all'Empoli prima di tutto. Non sarà facile giocare contro i toscani ma noi dobbiamo pensare a quello che di buono abbiamo fatto tra le mura amiche. Arriviamo dalla brutta sfida di Verona, ecco cerchiamo invece di ripartire da quanto di buono fatto contro l'Udinese. Dobbiamo sfruttar questa partita, ripeto, ripartendo dalla buona prestazione contro i friulani".Squadra toscana che è spesso risultata un boccone amaro per il Genoa e per Gasperini in particolare. "Difficile spiegare perché una squadra possa essere indigesta rispetto ad altre. Magari questa volta andrà in altra maniera e riusciremo a sfatare questa tradizione. L'Empoli comunque è una squadra forte, con caratteristiche ben precise. Sono un gruppo importante, hanno velocità in attacco. Va rispettata ma noi dobbiamo esser bravi a superare le difficoltà portando a casa il risultato".Indicazioni sugli allenamenti settimanali. "Munoz non sarà convocato - prosegue il tecnico di Grugliasco - Matavz invece si, è rientrato in gruppo. Poi chi andrà in campo sono certo che, come ha fatto sinora, darà il massimo. Chiunque scelga saprà ricompensarmi con la voglia di fare bene. E' una partita che potrebbe diventare per noi decisiva e vogliamo ripartire da quanto di buono fatto 15 giorni fa cancellando invece la trasferta di Verona".