Ivan Juric: "Dobbiamo migliorare ma resto fiducioso per il futuro"

 di Franco Avanzini articolo letto 1231 volte

Alla fine della gara ha parlato il tecnico Ivan Juric che ha analizzato la sfida: “Ho visto molta stanchezza e parecchi giocatori affaticati. Abbiamo cominciato bene nei primi 10 minuti facendo il nostro gioco poi, sul primo errore, abbiamo cominciato a fare cose sbagliate. La squadra si è allungata troppo, correvamo male. Dovremo migliorare. Di buono c'è che siamo rimasti dentro alla partita, non abbiamo mai mollato, creato tante occasioni nel finale e vinto la sfida”.

Martedì al Signorini, al ritorno in campo dopo i due giorni di sosta, torneranno alcuni dei giocatori infortunati. “Lazovic e Munoz ci saranno mentre per Ntcham ci vorrà qualche giorno in più. Però vorrei tornare alla gara di oggi. Ho visto quattro cinque elementi che stavano bene, altri meno. Dovremo insistere su certi movimenti. Non mi è piaciuto vedere lanciare la palla. Alla fine abbiamo vinto e va bene, ricordo personalmente anche qualche battuta d'arresto in questo periodo, tipo uno 0 a 3 a Pavia”.

Sulla fine del ritiro a Neustift: “Abbiamo lavorato tanto qui a Neustift – prosegue Juric – Sono molto contento. Ritengo che ci siano enormi margini di miglioramento. Il gruppo ha accettato questo modo di lavorare e io resto fiducioso per il futuro”. Due battute sul mercato: “Abbiamo le idee chiare. Siamo consapevoli di quello che può servirci e che possa esser utile alla nostra causa. Opereremo con calma, cercando quei giocatori che potremo prendere”. Infine uno sguardo al recente calendario della Serie A che porterà il Genoa alla seconda giornata ad affrontare il suo ex Crotone. “Mi dispiace non andare a Crotone ma dover giocare quella sfida altrove – conclude Juric – Va bene lo stesso, però. Anzi, in un certo senso è anche meglio così. Non sarà facile giocare infatti su quel campo”.