Juric: "Non dobbiamo cadere in certi errori"

 di GianPiero Gallotti articolo letto 568 volte

Consueta conferenza stampa pregara, prima della partenza per Bologna, per il tecnico del Genoa Ivan Juric, che così ha risposto alle domande dei giornalisti presenti nella sala stampa di Villa Rostan:

 

Abbiamo ancora un po' di rammarico per quanto successo Domenica scorsa, perchè in fondo abbiamo perso due punti pesanti.

In settimana comunque la squadra ha lavorato bene e siamo quindi pronti per affrontare il Bologna.

Non è stato convocato Biraschi, dolorante a causa di una fascite (infiammazione di una fascia, ossia di un tessuto fibroso che ricopre i muscoli  ndr.).

Orbàn è comunque tornato a disposizione. Sono contento sia di lui che di Gentiletti. I due hanno caratteristiche diverse, ma si stanno comportando bene entrambi.

Ninkovic invece sta crescendo e si è messo a lavorare molto bene, ma per ora per lui non è ancora venuto il momento di esordire dall'inizio.

Simeone ha caratteristiche diverse da quelle di Pavoletti, con lui devi cercare maggiormente la profondità, per cui in settimana abbiamo provato anche altre soluzioni.

Noi dobbiamo cercare di andare a giocare su qualsiasi campo sfruttando le nostre caratteristiche, e così deve essere anche a Bologna.

Un po' mi preoccupano le espulsioni che abbiamo subìto. Noi dobbiamo sempre avere la massima concentrazione e non dobbiamo quindi cadere negli errori che hanno commesso ad esempio Veloso e Pandev, che sono giocatori di grande esperienza. A volte è umano sbagliare in determinate circostanze, ma noi dobbiamo essere più forti di queste situazioni, perchè errori come quelli ci costano cari in termini di punti.

Il Bologna è una buona squadra con ottimi giocatori. In attacco oltre a Destro ci sono anche Verdi e Krejci che hanno molta quialità, ma anche in difesa sono bene organizzati. Lo dimostra la gara di Milano, dove hanno subìto il pareggio soltanto in modo forse un po' casuale.

 

Juric sembra dunque avere assorbito l'amarezza per la gara di Domenica scorsa ed è apparso più determinato che mai a rifarsi quanto prima dei due meritati punti svaniti contro il Pescara.

Una determinazione che certamente i suoi ragazzi cercheranno di mettere sul campo nella gara contro i felsinei.

Perchè il Grifone merita di tornare quanto prima a riprendere il volo.

 

Gip